MOTORI ADRIA (ROVIGO) Giacomo Altoè nel weekend è salito sul gradino più alto del podio al Motor Show di Bologna e gli è stato consegnato il Premio Gariboldi durante la cerimonia di consegna dei Caschi d'Oro

Un premio prestigioso per il giovane driver

Tra ville e giardini 2018

L'onorificenza è stata consegnata ad Giacomo Altoe' dal conosciutissimo Ivan Capelli: “Ringrazio il mio Team in primis, che per me è come una grande famiglia e tutti coloro che, negli anni, mi hanno sostenuto, perché senza di loro tutto questo non sarebbe stato possibile. Quindi il premio è un po' anche loro"


Bologna - Veneto, 17 anni, grinta da vendere, ottima preparazione ed una passione nel sangue: i motori. Questo il dipinto di Giacomo Altoe', pilota emergente, che in pochissimi anni ha già dimostrato di sapere il fatto suo.

Gareggiando fin da giovanissimo alla guida dei Kart, passa nel 2016 al debutto ufficiale, partecipando ai Campionati Italiani F4, Turismo TCS ed al TCR Middle East Series.

Nel 2017 approda al TCR International Series, dando da subito filo da torcere ai suoi avversari.

Ha anche preso parte per ben tre volte all'impegnativa 24 Ore dell'Adria Raceway, aggiudicandosi, con il proprio Team, un magnifico primo e due splendidi secondi posti.

Il pilota recentemente è stato contattato dal General Manager del Team Mercedes per effettuare un Test di guida a bordo della Mercedes-Amg GT3, in vista di un prossimo ingresso in GT3.

È di ieri invece l'ennesima soddisfazione, con la grande vittoria al Motor Show di Bologna, meritatamente portata a casa alla guida della Seat Leon TCR, dopo un'intensa giornata di bagarre.

La città ha anche fatto da scenario all'incoronazione ufficiale del driver alla serata dei Casco d'Oro con il Premio Cesare Gariboldi 2017, riconoscimento al pilota emergente più forte.

L'ambito premio annuale del settimanale Autosprint, giunto alla sua 52^ edizione, ha visto omaggiati negli anni i personaggi che hanno fatto grande la storia del Motorsport italiano ed Internazionale.

L'onorificenza è stata consegnata ad Altoe' dal conosciutissimo Ivan Capelli. "Sono felice ed onorato di ricevere  un riconoscimento tanto ambito. Ringrazio il mio Team in primis, che per me è come una grande famiglia e tutti coloro che, negli anni, mi hanno sostenuto, perché senza di loro tutto questo non sarebbe stato possibile. Quindi il premio è un po' anche loro", queste le parole che, con una più che giustificabile emozione, sono state pronunciate dal pilota italiano al momento della premiazione.

Tanti i progetti per il futuro e già il 2018 promette grandi novità, tutte ancora da scoprire. 

 

6 dicembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Trofeo Luigi Fagioli, Mancin è pronto

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Rivà, Michele Mancin, riparte dal secondo posto nel campionato Italiano velocità montagna, classe A 1600, per tentare l'assalto alla leadership dall'appuntamento di Gubbio

  • Non si poteva fare di meglio 

    MOTORI ROVIGO Il pilota adriese, Matteo Luise, protagonista di un weekend denso di problemi tecnici, chiude al terzo posto di classe, grazie alla determinazione di chi non si vuole arrendere mai

  • Il Motoclub Santa Fe non dimentica 

    MOTORI ROVIGO Domenica 19 agosto ritorna il memorial Zighe per ricordare l’amico Dario al Crossodromo Moto e Buse Sant'Apollinare

  • Scettri secondo, alle note Barison

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Este Valerio Scettri, affiancato dal polesano Barison, regala ad Irontech Motorsport, per il primo compleanno, un risultato reso ancor più prestigioso dal caldo soffocante

  • Crosara beffato

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Cavarzere, che per l'occasione era navigato dal polesano Luca Roccato, vede sfumare un meritato terzo posto, sulla penultima speciale, per noie tecniche

  • Un trofeo Scarfiotti di studio per Mancin

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Rivà, Michele Mancin, lontano dal ritmo dei migliori, chiude sul terzo gradino del podio ed incamera ottimi dati sulle nuove coperture Yokohama

  • L’adriese ci riprova 

    MOTORI ADRIA (ROVIGO) Il polesano Matteo Luise, dopo un lungo periodo di sosta, è di nuovo sugli sterrati finlandesi per riprendere, al volante della Fiat Ritmo, il discorso interrotto nella passata stagione

TedxRovigo