GUARDIA DI FINANZA ROVIGO Nuovi sviluppi nella maxi inchiesta sulla pesca di frodo, recuperato circa un milione di euro che sarebbe stato sottratto alla tassazione

Non solo pesca di frodo: anche ferrivecchi abusivi

Tra ville e giardini 2018

Nuovo sviluppi nella maxi inchiesta avviata dalla Guardia di finanza sulla pesca di frodo in Bassopolesine, con le Fiamme gialle che ritengono anche di avere messo le mani su un giro di evasione di proporzioni non banali


 

Rovigo - Adesso è la volta delle contestazioni fiscali. Dopo l’operazione di alcuni mesi fa diretta a contrastare il fenomeno della pesca abusiva nel Po, sulla base degli elementi raccolti al momento degli accessi nelle aziende controllate le Fiamme Gialle della Tenenza di Adria hanno avviato verifiche fiscali che hanno trovato conclusione nei giorni scorsi.

Si tratta in particolare di quattro verifiche fiscali rivolte ad altrettante ditte riconducibili a cittadini di origine rumena che svolgevano abusivamente e parallelamente anche la raccolta e vendita di rottami ferrosi. Tutte le ditte verificate sono risultate, secondo le contestazioni, sconosciute al fisco non avendo mai presentato alcuna dichiarazione ad eccezione di una che comunque presentava dichiarazioni risibili.

Nel complesso le verifiche concluse hanno permesso di  recuperare a tassazione circa 1 milione di euro di redditi non dichiarati. Una delle imprese verificate, oltre a esercitare la pesca direttamente,  è risultata essere una sorta di “centro di raccolta” per gli altri pescatori della zona curando l’immagazzinamento e successivamente la rivendita del pescato in forma abusiva. 

L’attività è stata particolarmente complessa in quando per la ricostruzione delle operazioni, oltre alle banche dati (dalle quali sono state tratte importanti informazioni) e agli elementi rinvenuti all’atto dell’accesso, si è reso necessario eseguire numerosi controlli presso altre ditte sparse in tutte Italia per incrociare i dati e accertare quindi le violazioni.

Tre di essi sono stati denunziati alla locale autorità giudiziaria.

21 dicembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati: