LA POLEMICA ROVIGO Come da copione, le bancarelle il 26 dicembre sono rimaste chiuse. D’altronde così era previsto visto che, da programma, avrebbero dovuto chiudere il 24 dicembre, la vigilia. Ma la gente si lamenta “Una tristezza”

Una piazza triste, casette chiuse a Santo Stefano

Tra ville e giardini 2018

Era stato annunciato sin dal primo week end di apertura che le casette di Natale posizionate sul listone di piazza Vittorio Emanuele II, avrebbero terminato la loro attività il giorno della vigilia di Natale (LEGGI ARTICOLO). Ma la polemica arriva lo stesso



Rovigo - A Natale si dovrebbe, almeno così si dice, essere tutti più buoni. Ma visto che siamo Santo Stefano, il giorno seguente, probabilmente è già tempo di rimettere la bontà dentro il cassetto, in attesa di ritirarla fuori il prossimo Natale. E così il 26 dicembre, ricomincia la polemica sulla gestione del centro storico in queste festività. 

La gente, infatti, non avrebbe per nulla gradito, trovare le 13 casette allestite sul listone di piazza Vittorio Emanuele II chiuse il giorno di Santo Stefano. Eppure, è tutto da programma. Le casette infatti sarebbero rimaste in attività dal 24 novembre al 24 dicembre, così come annunciato dall’amministrazione alla presentazione dell’evento Strenne in piazza. Ma niente paura, non è tutto finito. Altri eventi sono stati organizzati per questi giorni di feste, in particolare il concertone di capodanno, affidato ad una tribute band Santana e i tradizionali mercatini dell’Epifania.

26 dicembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati: