CONSIGLIO COMUNALE ROVIGO Entra tra gli applausi, per il suo quarto mandato, il consigliere di Coscienza Comune, subentrato ufficialmente nella seduta del 28 dicembre, al posto del dimissionario Livio Ferrari

Il bentornato a Matteo Masin

Il benvenuto del sindaco Massimo Bergamin a Matteo Masin
Il benvenuto del presidente del consiglio Paolo Avezzù a Matteo Masin
Matteo Masin
Matteo Masin
Matteo Masin per il momento siede al fianco di Ivaldo Vernelli
Matteo Masin
Tra ville e giardini 2018

Come da ordine del giorno, al primo punto del consiglio comunale di giovedì 28 dicembre, il consiglio ha votato la surroga di Livio Ferrari che con le sue dimissioni concordate (LEGGI ARTICOLO), ha lasciato il posto a Matteo Masin, primo della lista, con quasi 300 voti, della civica Coscienza Comune


Rovigo – Accolto all’ingresso dal sindaco, Matteo Masin fa il suo ingresso, o meglio, il suo ritorno ufficiale in consiglio comunale, per il suo quarto mandato.  “Sono contento di essere qua – commenta – Per prima cosa devo ringraziare Livio Ferrari che mi ha preceduto e che ha fatto il suo lavoro nonostante i mille impegni”. Non ha potuto, come avrebbe tanto voluto, sedersi al suo vecchio posto visto che su quel banco non esiste più il microfono, ma il presidente del consiglio Paolo Avezzù gli ha già promesso che provvederanno.

Un piccolo appunto: “Non ho ricevuto alcun documento riguardante il consiglio comunale di oggi – commenta Masin – Quindi il mio sarà purtroppo sempre un voto di astensione in questa seduta”. Ma Masin inizia comunque subito a dare il suo contributo, con le interpellanze, per le quali chiede una risposta scritta a sindaco e assessore all’urbanistica in merito ad una presunta visita dei Nas a Casa Serena, per la quale chiede al sindaco Massimo Bergamin di fare chiarezza, ed in merito al piano degli interventi per il quale chiede all’assessore Federica Moretti di dare priorità alle frazioni.

 

28 dicembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati: