ANIMALI ADRIA (ROVIGO) La Provincia accoglie la richiesta del Comune: un altro anno di stop per 100 metri dal ponte Beniamino Gigli

"Salvare i cigni": confermato il divieto di pesca

Tra ville e giardini 2018

Un altro anno di divieto di pesca confermato, dopo la prima istituzione a gennaio (LEGGI ARTICOLO), in un tratto di 100 metri dal ponte Beniamino Gigli, sul lato destro del Canalbianco



Adria (Ro) - Un altro anno con divieto di pesca in un tratto di 100 metri dal ponte Beniamino Gigli, sul lato destro del Canalbianco. Lo ha chiesto il Comune di Adria e la Provincia di Rovigo ha acconsentito, dal momento che lo scopo ultimo della misura è quella di consentire al Comune di Adria di continuare a portare avanti il progetto di valorizzazione paesaggistica, con immissione di specie di fauna selvatica come i cigni.

Il divieto era stato istituito anche nel 2017 e, in quella occasione, erano state sistemate anche le tabelle informativa, per portare gli appassionati di pesca a conoscenza dell'esistenza del divieto e individuare correttamente il tratto nel quale è in vigore.

30 dicembre 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati: