CONSIGLIO COMUNALE ADRIA (ROVIGO) L’opposizione di Ibc e Siamo Adria invita i consiglieri di maggioranza Daniele Ceccarello, Luca Azzano Cantarutti, Barnaba Busatto e Giorgia Furlanetto ad essere coerenti e concretizzare la loro volontà in un gesto politi

La sfida: “Adesso per coerenza i quattro presentino una mozione di sfiducia"

Tra ville e giardini 2018

"La situazione rappresentata dai quattro consiglieri di maggioranza necessita che il consiglio comunale sia investito della responsabilità di rischiare una rottura”. Omar Barbierato e Roberta Marangoni (Ibd e Siamo Adria) invitano a Daniele Ceccarello, Luca Azzano Cantarutti, Barnaba Busatto e Giorgia Furlanetto a presentare una mozione di sfiducia nei confronti di Federico Simoni



Adria (Ro) - Ibc e Siamo Adria invitano i consiglieri di maggioranza che hanno chiesto le dimissioni di Simoni ad "essere coerenti e conseguenti", presentando nel prossimo consiglio comunale una mozione di sfiducia nei confronti del vicesindaco. Dopo la richiesta da parte di Daniele Ceccarello, Luca Azzano Cantarutti, Barnaba Busatto e Giorgia Furlanetto al sindaco Barbujani di togliere la delega di vicesindaco a Federico Simoni per “incompatibilità” politica tra la maggioranza del Comune di Adria e l’esponente di Forza Italia che "non rappresenta il nostro modo di fare politica” come hanno dichiarato in conferenza stampa (LEGGI ARTICOLO).

"Solo in questo modo la volontà da loro espressa assumerà una reale valenza politica, consentendo di verificare se Simoni ha i numeri per continuare a svolgere la sua funzione” proseguono gli esponenti di opposizione. "La semplice richiesta di dimissioni non è proporzionale alla gravità della situazione da loro stessi rappresentata". Ibc e Siamo Adria ritengono che non investire il consiglio di questa responsabilità rischia di trasformare una scelta di rottura dignitosa in una posizione pericolosamente irrisolta.

"Noi saremo pronti a fare la nostra parte, nel rispetto dei cittadini che ci hanno votato. Vediamo chi saprà e chi vorrà fare altrettanto".

5 gennaio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: