POLVERI SOTTILI LENDINARA (ROVIGO) Il sindaco Luigi Viaro raccoglie le raccomandazioni della Provincia e dell'Ulss 5 Polesana e invia ai cittadini una serie di inviti, a tutela della loro salute

Pm10: "Usate poco l'auto, termostato al massimo a 19°"

Tra ville e giardini 2018

Non solo a Rovigo ci si preoccupa dell'alta concentrazione di polveri sottili (LEGGI ARTICOLO). Anche a Lendinara, sindaco e amministrazione comunale hanno deciso di dare continuità alle raccomandazioni espresse dall'Ulss 5 e dalla provincia, in particolare nel corso del tavolo dedicato alla questione dello scorso ottobre



Lendinara (Ro) - Spegnere il motore dell'auto in sosta; usare poco l'auto; abbassare il termostato a 19°; non usare caminetti o stufe a pellet, a meno che non sia l'unico tipo di riscaldamento del quale è dotata l'abitazione; divieto di combustioni all'aperto; divieto di spandimento di liquami. Sono alcune delle cautele che il sindaco di Lendinara Luigi Viaro ha invitato i propri concittadini a usare, nel quadro del contenimento delle emissioni che possano peggiorare la concentrazione di polveri sottili. Un problema che non affligge solo il capoluogo.

La questione è tenuta strettamente monitorata sia a livello di azienda sanitaria che di Regione e Provincia, con quest'ultima che ha anche organizzato, lo scorso autunno, un tavolo tecnico per parlare del problema e delle possibili strategie di contenimento. E' proprio in questo quadro che sono emerse alcune delle raccomandazioni poi tradottesi nell'invito alla cittadinanza messo a punto dal sindaco. Una pubblicazione che ora verrà affissa in tutti i bar e i locali aperti al pubblico di Lendinara, per garantire la massima diffusione.

10 gennaio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: