LAVORI PUBBLICI FIESSO UMBERTIANO (ROVIGO) Il sindaco Luigia Modonesi illustra l'intervento concluso e gli altri due che partiranno a breve

Ampliato, senza barriere architettoniche e con porfido

Tra ville e giardini 2018

Lavori in corso al cimitero di Fiesso. Sia appena conclusi, relativamente al quarto stralcio dell'ampliamento, sia destinati a cominciare a breve, con l'abbattimento delle barriere architettoniche e la realizzazione di un nuovo pavimento in porfido. E' il sindaco Luigia Modonesi a illustrare la situazione



Fiesso Umbertiano (Ro) - "L'amministrazione comunale, in questi anni, ha prestato particolare attenzione nel mettere a punto opere di miglioramento del cimitero comunale, dato che il rispetto per i nostri defunti, deve far parte delle sensibilità di un governo serio del territorio". Lo spiega il sindaco di Fiesso Umbertiano Luigia Modonesi. Una attenzione che si è concretizzata in un intervento estremamente importante per la comunità.

"A questo scopo - prosegue Modonesi - è stato ultimato il quarto stralcio relativo all'ampliamento del camposanto, realizzato dall'impresa Ferraresi e Davì per un importo complessivo di 216.340 euro per l'edificazione di 98 loculi. Ora con le economie derivanti dal ribasso di quest'ultima gara d'appalto effettuata con fondi comunali e quindi senza contrarre nuovi mutui, si è pensato di affrontare altri due interventi assolutamente necessari, soprattutto per la sicurezza del sito".

Il primo intervento risulta essere relativo alla trasformazione di una piattaforma elevatrice con funzione di montacarichi, realizzata molti anni fa e mai utilizzata, in ascensore, al fine di abbattere le barriere architettoniche e dare la possibilità, soprattutto alle persone anziane, di accedere al primo piano della struttura cimiteriale centrale. "Questo intervento di trasformazione - spiega Modonesi - presenta una spesa complessiva di 14.560 euro e sarà realizzato dalla ditta Cima che già effettua manutenzioni presso alcuni impianti comunali".

Il secondo intervento, consiste in una fornitura e posa in opera del rivestimento di marmo negli ultimi due blocchi di loculi, così anche questi, al bisogno, potranno essere assegnati. "Inoltre, e questa risulta essere la cosa più importante che verrà realizzata dopo la messa in opera dell'ascensore, sarà eliminato una buona parte di cotto rotto e rovinato che riveste diversi gradini delle scale e della pavimentazione retrostante il blocco centrale, realizzando una posa di porfido, uniformando così la nuova pavimentazione con quella presente nella porzione storica del complesso cimiteriale. Questo secondo intervento sarà sostenuto da una spesa di 30.690 euro".

Un intervento sul quale il sindaco non lesina una punta di polemica. "Ho sempre pensato - attacca - che sia stato un intervento privo di buon senso, quello di pavimentare il cimitero con del cotto e ora stiamo cercando,un po' alla volta, di dare risposta sia al miglioramento dei parametri di sicurezza del nostro cimitero e parallelamente far si di progettare opere che offrano una soluzione definitiva ai problemi e che non richiedano quindi ulteriori ed onerosi interventi per la nostra comunità".

11 gennaio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: