IL CASO A ROVIGO Dopo le segnalazioni di settembre, ora Aldo Borgato ha realizzato un nuovo video - denuncia: "Il segnale sonoro ancora non funziona. E siamo vicini a una scuola"

"Il semaforo per non vedenti? Un miraggio"

Tra ville e giardini 2018

La prima segnalazione era stata lanciata, a settembre, da Demis Scarpecci, oggi referente del circolo politico Destra Rovigo (LEGGI ARTICOLO). Un caso che ora viene ripreso da  Aldo Borgato, rodigino, che sta realizzando una serie di video per segnalare quelli che, a suo avviso, sono i problemi della sua città



Rovigo - Il segnale sonoro, che per i non vedenti dovrebbe fare le veci del rosso o del verde, non funziona. Lo segnala Aldo Borgato, rodigino, che ha realizzato un video, poi diffuso sui social, per spiegare che, a mesi dalle prime segnalazioni, al disservizio ancora non è stato posto rimedio.

"Ho voluto usare facebook in un modo utile per la comunità - spiega - Nei miei video verità voglio mostrare una Rovigo che vuole rinascere. Molti cittadini criticano, ma non fanno nulla. Io vivo la città e ho sempre seguito la politica locale e sono attivo nel mio gruppo facebook 'Aldo Borgato per il Comune di Rovigo'".

"Da pochi giorni ho iniziato a lavorare a un dossier locale su cose che a mio modo degradono ancor di più la città, portandola verso un declino che appare irreversibile, mentre i politici locali restano estranei a queste problematiche".

Il semaforo al centro della vicenda è quello posto all'intersezione tra vicolo Adua e viale della Pace, che ha fatto parlare, nei mesi scorsi, anche per uno spegnimento tout court, che aveva reso l'attraversamento pericoloso. Infine, era arrivato il ripristino (LEGGI ARTICOLO). Poco dopo era stato segnalato il malfuzionamento del cicalino per non vedenti.

Ora, appunto a mesi di distanza, nuova segnalazione in questo senso. Il tutto, importante farlo notare, in una zona di traffico intenso, sia veicolare che di pedoni che devono attraversare viale della Pace.

11 gennaio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: