RUGBY ROVIGO A L’Aquila i bambini potranno giocare in un campo in sintetico grazie al grande cuore del Polesine. Donati ben 54mila Euro

La meta è stata raggiunta  

Sergio Davide Rossi e Roberto Aggio
Tra ville e giardini 2018

In questi giorni Sergio Davide Rossi, del comitato Polesine in mischia per L’Aquila, con Roberto Aggio, ex presidente provinciale Fir, dopo 10 anni sono riusciti nel progetto. A febbraio nel capoluogo abruzzese verrà inaugurato un campo da gioco in sintetico per i bambini del minirugby, grazie al contributo raccolto dalla provincia di Rovigo


Rovigo - L’impegno di Polesine in mischia è andato in meta. Il comitato era nato nel 2010 per donare a L'Aquila un impianto sportivo, che desse ai bambini aquilani la speranza di riavvicinarsi al rugby e a una vita serena dopo la tragedia del terremoto del 6 aprile 2009. Polesine in mischia aveva raccolto 54.000 euro "Per non dimenticare L'Aquila", attraverso un conto corrente intestato a RovigoBanca. Se il Polesine aveva rialzato la testa dopo l'alluvione del '51 anche attraverso il rugby, con i quattro scudetti consecutivi vinti tra il 1951 e il 1954, la speranza era che lo stesso potesse succedere per la popolazione abruzzese. “Il cammino verso la meta non è stato semplice” ha raccontato il presidente del comitato Davide Sergio Rossi, durante l'assemblea dei soci di Bandiera gialla. “Ha incontrato gli ostacoli della burocrazia, che avevano portato al tramonto prima il progetto iniziale di realizzare un campo da rugby nella frazione di Roio Piano, dove potessero allenarsi i bambini dell’Old L’Aquila Rugby, e poi anche il progetto successivo, in un'area diversa, di costruire una tensostruttura con palestra” ha riferito Rossi. 

Il progetto iniziale, ha aggiunto il presidente di Polesine in mischia, si fermò di fronte alla mancata concessione del cambio di destinazione d'uso di un terreno agricolo. La meta, così, è stata raggiunta dopo quasi 8 anni, nell’impianto sportivo di Centi Colella, distante poco più di un chilometro dal centro del capoluogo abruzzese: qui si arriverà all'inaugurazione dell'impianto reso possibile dal contributo di Polesine in mischia il prossimo 15 febbraio. “Il nuovo campo di gioco - ha spiegato Rossi - sorge accanto all'impianto principale del centro sportivo diventato punto di riferimento del rugby aquilano, e realizzato grazie alla raccolta fondi dei volontari dell'Associazione nazionale pubbliche assistenze”.

 

 

13 gennaio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Separati in casa

    RUGBY ECCELLENZA Malumori ed incomprensioni, due head coach, un equivoco da chiarire in fretta. FemiCz Rovigo che dopo una settimana di lavoro ha un solo allenatore: Joe McDonnell per tre-quarti e mischia

  • La febbre per CR7 arriva al Battaglini

    RUGBY ECCELLENZA Umberto Casellato, direttore sportivo della FemiCz Rovigo, mercoledì 18 luglio si aggirava al campo con la maglia di Ronaldo 

  • Credito sportivo, meta raggiunta

    RUGBY Importante accordo tra Fir e Ics per accedere al Mutuo “light” 2.0 Fsn per importi dai 10 mila ai 60 mila euro, per realizzare, ristrutturare e riqualificare impianti sportivi

  • Novità e questioni ancora da risolvere 

    RUGBY ECCELLENZA Joe McDonnell head coach ed Umberto Casellato direttore sportivo, lo ha annunciato il presidente Azzi il primo giorno del raduno della FemiCz Rovigo

  • Primo giorno di lavoro per i Bersaglieri 

    RUGBY ECCELLENZA Ben 5 a Treviso fino al giovedì, la nuova FemiCz Rovigo ha sostenuto i primi test fisici lunedì 16 luglio. Assenti alcuni neoacquisti, Thor Halvorsen infortunato è rimasto in patria e si aggregherà prossimamente

  • E’ nata la nuova franchigia giovanile 

    RUGBY ROVIGO Badia e Frassinelle insieme per dare vita alla Ftgi Polesine Asd Under 16 ed U18

  • Ritiro in altura

    RUGBY GIOVANILE L’Under 14 della Junior del Badia (Rovigo) ha trascorso qualche giorno a Valpore nel versante bellunese del Massiccio del Grappa