SCUOLA FIESSO UMBERTIANO (ROVIGO) Nel corso dell'open day si è fatto il punto sull'offerta formativa delle strutture del paese ed è stata anche presentata una importante novità

Due opzioni per l'orario: si va incontro alle famiglie

TedxRovigo

Un open day, quello organizzato per sabato 13 gennaio a Fiesso Umbertiano, che ha avuto lo scopo di presentare le varie attività che costituiscono l''offerta dicattica, ma anche di fare il punto sugli importanti investimenti fatti dall'amministrazione comunale per le scuole 



Fiesso Umbertiano (Ro) - "Investire nella scuola significa per noi credere nei nostri giovani, nei nostri docenti e condividere con loro un percorso di programmazione serio ed oculato finalizzato ad offrire un avvenire certo alla nostra comunità". Lo afferma il sindaco di Fiesso Umbertiano Luigia Modonesi. "Quello che mettiamo in campo ogni giorno dimostra il nostro costante ed attento impegno rivolto alla scuola e all’istruzione che crediamo siano le 'chiavi di volta' per il domani dei nostri ragazzi e per il futuro del nostro paese", prosegue.

"Sabato 13 gennaio si è svolto l’evento Open Day organizzato dall’istituto scolastico di Fiesso Umbertiano, per dar modo alle famiglie degli alunni che il prossimo anno frequenteranno le classi prime della scuola primaria e secondaria di primo grado, di prendere visione dei locali, dei servizi e delle risorse messe a disposizione sia dalla scuola stessa che dall’amministrazione comunale, a promozione e sostegno delle attività didattiche, formative e organizzative. Si è illustrato il nuovo modulo orario proposto da un certo numero di famiglie dei futuri allievi che passeranno dalla scuola dell’infanzia alla scuola primaria e accolto dal consiglio d’istituto. La nuova modulazione oraria, deliberata dallo stesso consiglio, prevede due possibilità di scelta al fine di agevolare le esigenze di tutte le famiglie".

Ecco le due opzioni. "29 ore settimanali, con lezioni dal lunedì al sabato, con inizio alle ore 8.25 e termine alle ore 13.25 (sabato uscita alle ore 12.25), servizio di trasporto incluso. 27 ore settimanali, con lezioni dal lunedì al venerdì (dalle ore 8.25 alle ore 13.25), con un rientro pomeridiano di due ore (dalle ore 14.30 alle ore 16.25), il servizio mensa/sorveglianza probabilmente verrà gestito dall’Associazione Lilliput2 all’interno dei locali della scuola (come amministrazione Comunale dobbiamo ancora ottimizzare questa proposta che ci ha formulato la scuola) e servizio di trasporto incluso".

"Questa nuova proposta di gestione oraria - prosegue il sindaco - elaborata in seguito a incontri e confronti che hanno coinvolto tutte le parti, ha l’intento di preservare tutte le numerose attività didattiche che la scuola di Fiesso si prodiga a compiere sotto la guida del dirigente scolastico, Amos Golinelli e portate avanti con impegno e professionalità dal corpo docente, di tutelare le esigenze correlate dalla domanda delle famiglie, di una più ampia articolazione del tempo/scuola, a beneficio dell’educazione, della crescita e dello sviluppo dei bambini in tutti i vari e dinamici ambiti della società".

Durante l’incontro l’amministrazione comunale ha poi illustrato gli interventi e i servizi messi a disposizione per scuola e famiglie:  il Comune assegna, in convenzione, una quota annuale, quest’anno prevista di euro 8mila da destinare ad acquisti di materiale informatico e didattico, ad attività formative (laboratori, iniziative culturali, etc); sono a disposizione euro 500 per le richieste deliberate dal Consiglio comunale dei ragazzi; il servizio scuolabus, attivo per i residenti su tutto il territorio, ad esclusione delle vie del centro storico del paese; per i comuni limitrofi, che presentano iscritti alla scuola di Fiesso Umbertiano, il servizio è attivo al confine comunale con implementazione del servizio pomeridiano per il giorno di rientro scolastico (primaria). Per gli iscritti residenti nel Comune il tariffario prevede diverse fasce a seconda dell’indicatore Isee.  Il servizio di trasporto è gratuito (le spese sono sostenute dal Comune) per le uscite culturali (monte chilometrico di 1000km) e per i trasferimenti al Doposcuola (c\o Lilliput2 e Materna) sino ad esaurimento posti.

Per la primaria. L’attività di accoglienza e sorveglianza degli alunni prima dell’inizio delle lezioni è gratuita per le famiglie ed affidata all’associazione Ore Liete (le spese sono coperte completamente dal Comune) questo per consentire ai genitori, con particolari esigenze di lavoro, di far entrare i propri figli a scuola prima dell’orario previsto. Resta l’impegno, in caso di necessità, di predisporre gli addetti al servizio civile nazionale per estendere l’attività anche alla Scuola Media relativamente al momento dell’arrivo dello scuolabus.

Le altre proposte prevedono; supporto organizzativo ed economico ad attività extrascolastiche; spettacolo di chiusura di fine anno scolastico in Villa Vendramin (secondarie e primarie); scuola delle arti (secondarie); sostegno economico ad attività sportive (es. 1,2,3, Minivolley); progetto dislessia (primarie): Age. 

"Sostanzioso - spiega poi l'amministrazione comunale - l’elenco degli interventi agli edifici scolastici compiuti e in fase di adempimento: nell’ultimo anno sono stati svolti lavori di efficientamento energetico nelle due strutture scolastiche comprensivi anche di lavori di miglioramento strutturale". Il Comune ha investito 329mila euro per serramenti, caldaie, palestra medie, aula all’aperto, e 112mila euro per tetto, caldaia scuole elementari, oltre a 45mila euro per il tetto delle elementari.

"I prossimi interventi - chiude il sindaco - con un investimento di euro 301.500 (dovuto alla partecipazione ad un bando europeo) prevedono il completamento del progetto di efficientamento energetico per la scuola media con il rifacimento dell’impiantistica e dei termosifoni e apporto migliorie alla palestra.

15 gennaio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Tra ville e giardini 2018