RUGBY ROVIGO Settimana densa di movimenti in viale Alfieri dopo le dimissioni del presidente Francesco Zambelli

Raffello Salvan lascia il coordinamento, rimane in Cda

Nicola Azzi (neo presidente della Rugby Rovigo Delta), l'ex Francesco Zambelli e Raffaello Salvan durante la conferenza stampa estiva in cui si presentava il progetto rossobù
Tra ville e giardini 2018

Nella notte aveva annunciato le proprie dimissioni il preparatore atletico della Cadetta e dell’Under 18 (LEGGI ARTICOLO), il giorno prima lo aveva fatto anche Lello Salvan coordinatore delle due categorie con la prima squadra allenata da Joe McDonnell ed Umberto Casellato.  
Leggi l'articolo sulla morte di Luciano Berger
Leggi l'articolo sul lutto in casa rossoblù
Leggi l'articolo sulle dimissioni di Zambelli
Leggi l'articolo sul nuovo presidente Azzi

Leggi l'articolo sul Cda di martedì notte
Leggi l'articolo sulle dichiarazioni del sindaco e degli assessori
Leggi l’articolo sul supporto delle società polesane
Leggi l’articolo sul sostegno di Avezzù & C.
Il caso politico tutti a sostegno di Zambelli
leggi l’articolo sulla palestra dei Bersaglieri 
leggi l’articolo sulla condizioni del Battaglini
leggi le dichiarazioni di Paulon e Saccardin
leggi l’articolo sulle dimissioni di Zambelli
leggi l’articolo sul sostegno della Lista Menon


Rovigo - Raffello Salvan, bersagliere dal glorioso passato, tecnico, e membro del Cda della Rugby Rovigo Delta, dopo le dimissioni del patron Francesco Zambelli (LEGGI ARTICOLO), ha rimesso in mano del nuovo numero di viale Alfieri il proprio mandato. Coordinatore tra la prima squadra della FemiCz Rovigo e la Cadetta e l’Under 18 inglobate in estate dalla Delta, non è stato riconfermato dal neo presidente Nicola Azzi. “Mi sembrava naturale - specifica Lello Salvan - dopo aver iniziato il progetto con il presidente Zambelli, rimettere in mano di Nicola Azzi il mio mandato. Rimango nel Cda della Rugby Rovigo Delta, auguro al nuovo presidente di poter risolvere i problemi che sono emersi in questo periodo”.

Nicola Azzi ha due questioni da affrontare, in primis lo stadio Battaglini (LEGGI ARTICOLO), e contestualmente riallacciare i rapporti con la Monti Junior Rovigo che sembrano non essere proprio idilliaci  (LEGGI ARTICOLO).

 

 

19 gennaio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

TedxRovigo