CASA DEL SORRISO BADIA POLESINE (ROVIGO) Il nuovo Cda si mette al lavoro. Obbiettivo principale, modificare la tendenza al rosso del bilancio, poi si valuta l'arricchimento dell'offerta

Le rette non si toccano e arriva la pet therapy

Tra ville e giardini 2018

Dopo il blocco definitivo del progetto di privatizzazione e la pacificazione con i sindacati, che erano scesi in campo contro questa eventualità, ora arriva il momento di programmare, per il nuovo consiglio d'amministrazione della Casa del sorriso di Badia Polesine, la locale Casa di riposo (LEGGI ARTICOLO)



Badia Polesine (Ro) - L'obbiettivo primario è quello di non aumentare le rette, trovando nel contempo una maniera per invertire la tendenza del bilancio, in negativo nell'ultimo periodo. Sono questi i ragionamenti con i quali è alle prese il nuovo consiglio d'amministrazione della Casa di riposo di Badia Polesine, insediatosi il dicembre scorso. Un compito obbiettivamente non facile, alla luce della congiuntura attuale, nella quale si sta assistendo a una drastica riduzione delle impegnative che vengono rilasciate dalla Regione e che costituiscono un requisito essenziale per l'accesso alle strutture pubbliche o comunque convenzionate con il pubblico.

Nonostante questo, appunto, l'idea principale è quella di non ritoccare le rete degli ospiti. Conteporaneamente, poi, si sta lavorando a un arricchimento dell'offerta. In questo senso, una delle novità che si sta valutando è quella della Pet Therapy, ossia l'organizzazione di incontri a scopo terapeutico degli anziani ospiti con animali. Non ci sono ancora certezze assolute, ma l'idea dell'amministrazione è quella di puntare in questa direzione.

20 gennaio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

TedxRovigo