AMBIENTE E SALUTE ROVIGO Ordinanza del Comune di Rovigo ai privati: controllare tutti i giardini e, se ci sono nidi, distruggerli immediatamente, a proprie spese

"Pericolosa per gli animali": è lotta alla processionaria

Tra ville e giardini 2018

E' di nuovo tempo di lotta alla processionaria. Dopo il Comune di Occhiobello (LEGGI ARTICOLO), anche quello di Rovigo pubblica una ordinanza che prevede obblighi precisi per i proprietari di aree verdi e di giardini



Rovigo - L'ultima volta, in città, se ne era parlato a settembre, quando era emersa la necessità di un intervento in zona campo Coni, ma anche in zona Palazzetto dello sport, dove alcuni alberi erano stati infestati dalla processionaria. Si tratta di un parassita che conduce alla morte le piante che infesta, ma che può avere conseguenze pesanti anche per l'uomo e gli animali domestici, poiché è coperto da peli che hanno un elevatissimo potere urticante. Lo scorso anno ci sono stati casi di cani feriti proprio in questa maniera (LEGGI ARTICOLO).

Ora, nel pieno del mese di febbraio, è di nuovo tempo di avviare la lotta contro questo parassita. Forse addirittura il momento migliore, quando per la disinfestazione è sufficiente rimuovere i nidi, qualora ne venga riscontrata la presenza. Questo, appunto, lo scopo dell'ordinanza emessa dal Comune di Rovigo e riferita ai proprietari di giardini e aree verdi. Avranno, infatti, 30 giorni di tempo, a partire dalla pubblicazione della ordinanza, per procedere alla verifica e, ove necessario, alla disinfestazione.

6 febbraio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

TedxRovigo