LA STORIA A ROVIGO L'idea di Nicholas Gresele e Andrea Mazzetto ha avuto così tanto successo che ora si struttura, con tante novità. Prossimo appuntamento il 24 febbraio

La festa no alcool diventa fissa

Tra ville e giardini 2018
Dopo il travolgente successo della prima serata (LEGGI ARTICOLO), la "creatura" di Nicholas Gresele e Andrea Mazzetto, ideatori, creatori, promotori della "festa no alcool", per insegnare ai giovani a divertirsi senza bere, diventa un appuntamento fisso


Rovigo – Dopo l’incredibile successo della prima festa no alcool per adolescenti, Nicholas Gresele e Andrea Mazzetto, ideatori ed organizzatori della festa analcolica, vietata ai maggiorenni, hanno deciso non solo di bissare l’evento, ma di renderlo un appuntamento mensile fisso. Una idea che è piaciuta moltissimo agli adolescenti rodigini che hanno riempito lo Studio 16 per partecipare.

Si replica, quindi, il prossimo 24 febbraio, dalle 18 alle 24, sempre allo Studio 16. Con tante novità. La prima è la introduzione del dress code, con tanto di incentivo: chi avrà un capo di abbigliamento rosso vincerà un premio. Poi ci sarà la scansione della serata in tre momenti distinti: prima il buffet, poi animazione e balli di gruppo e romantici, infine la discoteca.

Ci sarà sempre il supporto dell'Ulss per la serata e saranno organizzate due navette, una dall'Altopolesine, una dal Bassopolesine. L'evento rimane pensato per ragazzi dai 14 ai 17 anni. Esattamente la fascia di età alla quale hanno pensato gli organizzatori quando hanno avuto per la prima volta l'idea della festa no alcool. Tutto è scaturito, infatti, dalla vista dei tanti ragazzini che stanno male nel fine settimana, per il troppo bere. Da qui la volontà di mettere bene in chiaro che è possibilissimo divertirsi, e anche tanto, senza alcool.
7 febbraio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

TedxRovigo