GIORNO DEL RICORDO POLESELLA (ROVIGO) Anche il consiglio comunale dei ragazzi ha partecipato all'iniziativa con il sindaco Leonardo Raito

Una tragedia che non deve essere dimenticata

TedxRovigo

Un giorno del ricordo particolare, quello tenutosi a Polesella, grazie anche alla competenza del sindaco, Leonardo Raito, studioso di storia contemporanea



Polesella (Ro) - Polesella ha celebrato il giorno del ricordo con un incontro organizzato con il consiglio comunale dei ragazzi, nel corso del quale i giovani studenti delle scuole medie hanno avuto modo di confrontarsi con il sindaco Leonardo Raito, tra l’altro storico e studioso del confine orientale, argomento sul qualche ha prodotto saggi e volumi riconosciuti oggi come strumenti preziosi per la comprensione di vicende fino a qualche anno fa tabù.

 L’intervento introduttivo è spettato a Giulio Chiozzi, sindaco dei ragazzi, che ha voluto sottolineare come sia importante non dimenticare la tragedia delle foibe e dell’esodo di tanti italiani che hanno pagato dazio alla tragedia della guerra e dell’ideologia. Il sindaco Raito ha invece insistito sul dovere del ricordo, ha spiegato come il dramma delle foibe abbia due facce di una stessa medaglia, una italiana e una slava, con i circa 15mila slavi non comunisti infoibati dai partigiani titini che eliminavano chi si opponeva alla loro presa del potere.

 Il sindaco ha inoltre insistito sul fatto che siano i giovani a propugnare una conoscenza che non deve limitarsi a una visione parziale e di parte di fatti che fanno parte della nostra storia, ma cercare di contestualizzare i fatti e i problemi nel complesso della storia della guerra che ha visto momenti tragici come l’occupazione italiana della Jugoslavia. In chiusura di mattinata, Raito ha voluto donare alla biblioteca della scuola un libro di Raoul Pupo sulle foibe e l’esodo, per continuare l’azione di diffusione della conoscenza di questi eventi storici. 

12 febbraio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Tra ville e giardini 2018