IL CASO ROVIGO L'avvocato della Provincia fa causa all'ente contro la soppressione della sua “alta professionalità” e Palazzo Celio nomina un legale per difendersi in tribunale stanziando, per il suo compenso, ben 10mila euro

La Provincia solleva l’avvocato, si va in causa

TedxRovigo

Non è piaciuta all'avvocato della Provincia la “riorganizzazione dell'ente”, criticata anche dai sindacati (LEGGI ARTICOLO) che ha visto la riduzione del 10% di indennità alle Po, posizioni organizzative, e la cancellazione di una di queste, proprio quella dell'avvocato, tanto da impugnarla in tribunale. E di tutta risposta la Provincia per difendersi nomina un avvocato esterno stanziando la cifra di 10mila 500 euro. Il consigliere Michele Aretusini: “Ancora soldi pubblici, dei cittadini, spesi in cause”



Rovigo – L'avvocato Licia Paparella, legale della Provincia di Rovigo, porta l'ente in tribunale. A seguito della “riorganizzazione dell'ente senza strategie”, così come definita dai sindacati, firmata dal presidente Marco Trombini, all'avvocato era stata tolta la posizione di “alta professionalità”, unica posizione organizzativa cancellata in Provincia. L'avvocato non ci sta e porta Palazzo Celio in un'aula di tribunale chiedendo il risarcimento danni, l'accertamento “dell'illegittimità della soppressione dell'alta professionalità” e l'accertamento “dell'illegittimità dell'assegnazione ad interim dell'area avvocatura dell'ente al direttore generale, non iscritta all'albo degli avvocati”.

Chiaramente, la Provincia non può certo dare l'incarico di resistere alla lite in tribunale allo stesso ufficio, quello legale, nel quale lavora la stessa dipendente che ha deciso di portarla in causa. Per questo ha deciso di ricorrere ad un avvocato esterno all'ente stanziando la cifra di ben 10mila 500 euro per pagarlo. Sulla vicenda interviene perentorio il consigliere provinciale della Lega, Michele Aretusini: “La Provincia ha stanziato una enormità di soldi pubblici, soldi dei cittadini – commenta – Siamo ancora una volta di fronte ad una Provincia mal governata e litigiosa con forti malesseri interni. A rimetterci continuano a essere i cittadini Polesani che vedono i loro denari spesi in cause”.

13 marzo 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Tra ville e giardini 2018