CULTURA TAGLIO DI PO (ROVIGO) Parte il conto alla rovescia per il nuovo murales che sarà realizzato il 7 e 14 aprile dall’artista Riccardo Buonafede con i ragazzi di terza media

Una cabina elettrica rivivrà con i colori dei diritti umani 

Tra ville e giardini 2018
Malala Yousafzai e Madre Teresa di Calcutta saranno i due volti che verranno disegnati dal giovane artista comacchiese Riccardo Buonafede e dagli alunni di terza media di Taglio di Po presso la cabina elettrica di Villaggio Perla all’interno del progetto Arte per i diritti umani di Voci per la Libertà in collaborazione con il festival DeltArte

Taglio di Po (Ro) - Un grande murales di 6 x 3 metri sul tema della difesa e dei diritti umani e la pace metri è pronto a nascere a Taglio di Po con il nuovo format 2018 Arte per i diritti umani,  che vede come capofila l’associazione Voci per la Libertà in collaborazione con il festival DeltArte.

Tra le varie attività artistiche, da gennaio sono partiti i laboratori “Arte per i diritti umani” che coinvolgono 30 scuole della provincia di Padova e Rovigo grazie al bando Attivamente della Fondazione Cariparo. Tra i vari laboratori, 10 sull’arte contemporanea che prevedono la realizzazione di diversi murales nelle due province. E il fiore all’occhiello di questi laboratori sarà la nuova opera di street art che il giovane artista comacchiese Riccardo Buonafede realizzerà presso la cabina elettrica di Villaggio Perla a Taglio di Po con i ragazzi di terza media dell’istituto comprensivoL'inaugurazione è fissata per sabato 14 aprile alle ore 12.

“Gli studenti coinvolti, dopo la lezione frontale sui diritti umani con l'esperta Martina Manfrinati dell'associazione Voci per la libertà - spiega Melania Ruggini, ideatrice e curatrice del progetto - si cimenteranno in un laboratorio molto coinvolgente con Riccardo Buonafede, che li guiderà nella tecnica dello stencil, per la realizzazione di una grande opera pubblica raffigurante due grandi donne che si sono contraddistinte per il loro impegno verso la difesa dei diritti umani e la pace: Malala Yousafzai e Madre Teresa di Calcutta”. 

Due premi Nobel per la pace. Malala, giovanissima, nota per aver combattuto nel suo paese, il Pakistan, per il diritto all'istruzione delle bambine attraverso il suo blog. Madre Teresa di Calcutta è diventata famosa per il suo lavoro instancabile tra le vittime della povertà di Calcutta e per il suo amore incondizionato, soprattutto per i bambini. 

"Abbiamo scelto come artista Riccardo Buonafede per le affinità tematiche rispetto ai messaggi che noi di Voci per la Libertà vogliamo comunicare da sempre ai ragazzi, cioè il forte potere della creatività e dell'arte, in particolare la street art, per lanciare nella società messaggi importanti di fratellanza, ma anche  di coraggio e di denuncia” commenta Ruggini.

"Si tratta di un tributo alle donne, che in tanti paesi sono sottomesse e addirittura uccise” spiega il giovane artista Buonafede, vincitore della Biennale di street art Roma, tra i protagonisti al recente festival di arte pubblica di Atene e che dopo Taglio di Po andrà al festival di Cervia. 

A parlare per il comune di Taglio di Po il vicesindaco Alberto Fioravanti: ”In questi sei anni di collaborazione con Deltarte, il progetto si è evoluto nel tempo al punto tale da coinvolgere le nostre scuole e la comunità tutta attraverso l’arte contemporanea. E dopo le due precedenti opere pubbliche, realizzate rispettivamente nel parco giochi della piazza centrale di Taglio di Po e nella vecchia palestra di via Leonardo Da Vinci, adesso abbiamo deciso di darci un’organicità, da oggi e per il futuro, colorando e comunicando importanti contenuti sociali nelle varie cabine elettriche situate nel nostro comune. L’idea è creare nel tempo un percorso artistico itinerante, che possa guidare il visitatore a scoprire le installazioni e i murales realizzati da artisti di fama mondiale, affiancati dagli alunni”.


 
26 marzo 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: