CULTURA COSTA DI ROVIGO Presentata la prima edizione della rassegna Punti di vista che partirà dal 5 aprile con quattro appuntamenti con Mauro Corona, Paolo Coltro, Fabio Deotto ed Emilio Casalini

Città che legge e che ama l’ambiente

Quattro libri che raccontano l’ambiente da diverse visioni quelli che si terranno a Costa di Rovigo con la prima edizione della rassegna Punti di vista

Costa di Rovigo - Quattro appuntamenti sul tema dell’ambiente sono stati organizzati dal comune di Costa di Rovigo con la prima rassegna letteraria Punti di vista che partirà il 5 aprile al teatro Rossi. “Abbiamo scelta questo tema - afferma l’assessore alla cultura Moira Ferrari - per approfondire i vari aspetti dell'argomento e per sensibilizzare ogni cittadino al rispetto e alla responsabilità nei confronti dell'ambiente in cui vive”.

Un rassegna che arriva dopo il riconoscimento di Città che legge (LEGGI ARTICOLO) dal Centro per il Libro e la lettura a fronte di una serie di attività che da anni organizza con le istituzioni scolastiche e la biblioteca comunale. Cinque i protagonisti che presenteranno le opere nelle quattro serate: si tratta di Emilio Casalini, Fabio Deotto, Paolo Coltro, Mauro Corona con Luigi Maieron.

Si parte giovedì 5 aprile alle ore 21, con il giornalista e scrittore Emilio Casalini, che dal 2001 lavora in Rai come inviato ed è autore di programmi di inchiesta e approfondimento giornalistico in Italia oltre che di reportage internazionali realizzati in oltre quaranta Paesi esteri. Casalini presenterà il libro “Rifondata sulla sua bellezza” nato dal desiderio di capire pecche l’Italia non sfrutta le grandi possibilità che ha.

Giovedì 12 aprile alle ore 21 sarà presente Fabio Deotto, scrittore, batterista, traduttore e giornalista che presenterà il libro “Un attimo prima” che racconta di un domani sorprendentemente possibile.

Poi giovedì 19 aprile alle ore 21 è la volta di Paolo Coltro, fotografo e giornalista che attualmente collabora con il Corriere del veneto e ogni tanto con il Corriere della Sera il quale presenterà il libro “Oltre Gomorra: i rifiuti d'Italia” dove spiegherà come e perché la monnezza è stat trasformata in oro.

A chiudere la rassegna giovedì 26 aprile alle ore 21 ci saranno Mauro Corona, nonchè scultore riconosciuto a livello europeo e Luigi Maieron, cantautore, poeta e scrittore italiano di lingua friulana. Insieme presenteranno il libro “Quasi niente”, un’immersione totale nella cultura montanara tra aneddoti, riflessioni, storie e personaggi destinati a lasciare il segno.
29 marzo 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: