ISPETTORATO DEL LAVORO ROVIGO Cgil, Cisl, Uil unitamente a Confindustria hanno siglato un'importante intesa che recepisce quanto stabilito dall'accordo Nazionale in tema di certificazione della rappresentanza sul nuovo modello contrattuale e le relazioni

Nuove regole contro i contratti di lavoro “pirata”

Tra ville e giardini 2018

Al via la fase sperimentale per la misurazione della rappresentanza delle parti sociali all’interno dell’ispettorato del lavoro per favorire la crescita del paese, ridurre le disuguaglianze e migliorare la competitività


Rovigo - Cgil, Cisl, Uil unitamente a Confindustria in data 11 aprile, presso l’ispettorato del lavoro alla presenza del dirigente Maurizio Tedeschi, hanno siglato un'importante intesa che recepisce quanto stabilito dall'accordo Nazionale in tema di certificazione della rappresentanza. 

Con questa firma, anche nella nostra realtà provinciale si dà il via alla fase sperimentale per la misurazione della rappresentanza delle parti sociali.

Un'intesa essenziale ed indispensabile che diventa il primo strumento utile per qualificare la rappresentatività delle parti sociali e contrastare così il dumping contrattuale, fenomeno fortemente presente che mette in predicato i diritti dei lavoratori e compromette la competitività delle imprese.

Con l'intesa raggiunta Cgil, Cisl, Uil e Confindustria vogliono proseguire a tutti i livelli, nell'intento di rafforzare il concetto di autonomia delle parti sociali riaffermando il principio per cui le relazioni sindacali rappresentano quel valore aggiunto indispensabile per favorire la crescita del paese, ridurre le disuguaglianze e migliorare la competitività del nostro sistema produttivo.

 

16 aprile 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: