MOTORI ADRIA (ROVIGO) Prima sabato 12 maggio una breve prova di guida sicura rivolto agli studenti neopatentati degli istituti scolastici superiori adriesi, poi la gara Endurance con auto elettriche ed ibride

Il futuro passa per l’autodromo polesano 

L’idea è quella di una manifestazione senza uguali in Italia, una gara Endurance di oltre 400 km che partendo nel tardo pomeriggio di sabato 12 attraverserà la notte per concludersi nella tarda mattinata di Domenica 13 maggio.


Adria (Ro) - Ritorna anche nel 2018 l’evento DtF – Driving the Future, in programma nei prossimi 12 e 13 maggio presso l’Adria lnternational Raceway, manifestazione organizzata quest’anno da DtF Srls.

Così si ripropone nella mattinata di sabato 12 maggio il DtF Safe Driving Test for Students, breve prova di guida sicura rivolto agli studenti neopatentati degli istituti scolastici superiori adriesi.

La punta di diamante è però sicuramente il “DtF Delta E-racing 2018 - Memorial Valerio Cavallari”, gara valida come seconda prova del “Green Endurance Campionato Italiano Energy Saving AciSport” per veicoli elettrici, in programma all’interno della stessa manifestazione dal mattino di sabato 12 alla tarda mattinata di Domenica 13.

La formula delle gare del nuovo campionato di Acisport è quella della regolarità a media dove però saranno fondamentali anche i consumi di energia dato che le penalità accumulate da ciascun concorrente nelle prove di media saranno poi moltiplicate per la quantità di energia elettrica utilizzata in gara.

L’idea è quella di una manifestazione senza uguali in Italia, una gara Endurance di oltre 400 km che partendo nel tardo pomeriggio di sabato 12 attraverserà la notte per concludersi nella tarda mattinata di Domenica 13 maggio.

Una cavalcata di oltre 24 ore suddivise in turni di due ore di guida, intervallati da pause di 3 ore di ricarica, dove i trasferimenti saranno su strada aperta al traffico mentre le Prove di media, 20 km ogni volta con ben 4 controlli segreti, alterneranno tratti che ripercorreranno le Prove speciali del Rally di Adria e prove di media in pista, dove saranno ben 87 i km cronometrati.

Alla gara, le cui iscrizioni si sono aperte sabato 14 aprile e termineranno lunedì 7 maggio, così come previsto dal regolamento Green Endurance potranno partecipare non solo i veicoli completamente elettrici ma anche ibridi, ed a diversa alimentazione come ad esempio Gas e Metano.

Per il programma completo e la scheda di iscrizione alla gara www.drivingthefuture.it

 

 

18 aprile 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Trofeo Luigi Fagioli, Mancin è pronto

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Rivà, Michele Mancin, riparte dal secondo posto nel campionato Italiano velocità montagna, classe A 1600, per tentare l'assalto alla leadership dall'appuntamento di Gubbio

  • Non si poteva fare di meglio 

    MOTORI ROVIGO Il pilota adriese, Matteo Luise, protagonista di un weekend denso di problemi tecnici, chiude al terzo posto di classe, grazie alla determinazione di chi non si vuole arrendere mai

  • Il Motoclub Santa Fe non dimentica 

    MOTORI ROVIGO Domenica 19 agosto ritorna il memorial Zighe per ricordare l’amico Dario al Crossodromo Moto e Buse Sant'Apollinare

  • Scettri secondo, alle note Barison

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Este Valerio Scettri, affiancato dal polesano Barison, regala ad Irontech Motorsport, per il primo compleanno, un risultato reso ancor più prestigioso dal caldo soffocante

  • Crosara beffato

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Cavarzere, che per l'occasione era navigato dal polesano Luca Roccato, vede sfumare un meritato terzo posto, sulla penultima speciale, per noie tecniche

  • Un trofeo Scarfiotti di studio per Mancin

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Rivà, Michele Mancin, lontano dal ritmo dei migliori, chiude sul terzo gradino del podio ed incamera ottimi dati sulle nuove coperture Yokohama

  • L’adriese ci riprova 

    MOTORI ADRIA (ROVIGO) Il polesano Matteo Luise, dopo un lungo periodo di sosta, è di nuovo sugli sterrati finlandesi per riprendere, al volante della Fiat Ritmo, il discorso interrotto nella passata stagione