CALCIO PROMOZIONE ROVIGO Il Loreo affronta in trasferta la Vigolimenese con l’obbligo di vincere, mentre il Badia Polesine attende tra le mura amiche del Degani Magnan il Garda

Bassopolesani costretti a vincere, Badia già salvo 

Corrado Rodighiero (Loreo) e Ruggero Ricci (Badia)
Strenne in Piazza Natale 2018

Il vicepresidente Cesare Mirto prima dell’incontro coi patavini commenta: “Dobbiamo per forza vincere, contro una squadra che era pretendente alla conquista del campionato. Se riuscissimo almeno a conquistare quattro punti nelle ultime due sfide, riusciremmo a centrare i possibili playout e fare un miracolo.” Il direttore sportivo Sebastiano Ruzza prima dell’impegno con gli scaligeri commenta: “Il Garda è una squadra temibilissima, che gioca anche con ragazzi del ’99 e del 2000, e che possiede dei buoni elementi. Abbiamo ottenuto la salvezza con tre giornate d’anticipo e siamo molto contenti: merito del mister Ruggero Ricci e dei ragazzi, ed abbiamo vinto il nostro campionato.”
leggi l'articolo sull'Altopolesine campione prov.
leggi l'articolo sulle squalifiche 
leggi l'articolo sui recuperi di mercoledì 18 aprile
leggi l'articolo sull'Adriese e il caso Mattiazzi


Loreo - Badia Polesine (Ro) - Soltanto una parola d’ordine per il Loreo: obbligatorio vincere, contro la Vigolimenese, terza forza del torneo, a quota 48, distante ben 28 lunghezze dai biancazzurri. La formazione patavina durante la stagione ha ottenuto 13 risultati positivi, 9 pareggi e solo 6 sconfitte, realizzando 53 marcature e incassando 35 reti. Il vicepresidente Cesare Mirto alla vigilia dello scontro, determinante per la sorte del suo club, commenta: “Dobbiamo per forza vincere, contro una squadra che era pretendente alla conquista del campionato, che possiede ottimi giovani, e che conosce bene la categoria. La Vigolimenese ormai non ha nulla da chiedere, perché non giocherà i playoff, per la troppa distanza dalla capolista San Martino Luparense, e quindi sulla carta questo scontro potrebbe sembrare più semplice, ma non concederanno molti spazi e sarà una partita molto difficile.” Impresa ardua anche ottenere i playout, perché le dirette avversarie, Pro Venezia, Solesinese, Favaro, ma soprattutto Dolo, distante attualmente 10 punti, dovrebbero frenare improvvisamente, ma qualora i bassopolesani ottenessero almeno quattro punti, per il, manager del club bassopolesano, centrare gli spareggi sarebbe possibile: “Non dobbiamo guardare le altre rivali, perché dobbiamo pensare soltanto alla nostra posizione, ma qualora tutte le nostre dirette antagoniste dovessero venire sconfitte, e vincessimo gli ultimi due match, allora arrivare ai playout sarebbe possibile. Osservando il gruppo davanti nel girone dobbiamo stare attenti soprattutto ai risultati del Dolo, che giocherà contro lo Spinea e la Robeganese, mentre se riuscissimo almeno a conquistare quattro punti nelle ultime due sfide, riusciremmo a fare un miracolo. “ Il tecnico Corrado Rodighiero invece riguardo i punteggi finali, pensa soltanto alle vittorie: “Dobbiamo soltanto vincere - commenta il mister - perché quattro punti sarebbero troppo pochi e non potrebbero andare bene, perché servirebbe una combinazione di incastri troppo difficile per rimanere in Promozione. Crediamo comunque fortemente nella salvezza e anche i ragazzi vogliono ottenerla, ma non dovremo fare calcoli, senza guardare il Dolo, distante adesso dieci punti, e pensare soltanto alle nostre partite.” Indisponibile per il confronto ancora Alberto Padovan infortunato alla spalla e lo squalificato Riccardo Penzo, per l’inizio della disputa previsto alle ore 15.30 domenica 22 aprile allo stadio Bortoletto di Limena.

Il Badia Polesine invece, dopo aver centrato l’obiettivo stagionale, e la grande soddisfazione giunta nel turno precedente contro l’Aurora Cavalponica, grazie alle rete di Bison, avrà invece la testa più leggera, e potrà pensare in maniera tranquilla al prossimo impegno. Il direttore sportivo Sebastiano Ruzza sulla salvezza guadagnata commenta: “Abbiamo ottenuto il nostro scopo con tre giornate d’anticipo e siamo molto contenti, perché invece gli altri anni la salvezza arrivava sempre all’ultima giornata e magari anche con delle sofferenze. Il merito bisogna darlo al mister Ruggero Ricci, che col suo lavoro ha raggiunto questo traguardo, ed anche ai ragazzi, che si sono impegnati in tutte le partite dando il massimo. Ovviamente un plauso va anche alla dirigenza, composta dal presidente Natalino Ferrari, e al direttore Marco Scanavacca, che nei momenti difficili sono stati vicini al gruppo, e hanno saputo rincuorare i giocatori.” Gli altopolesani nella prossima giornata incontreranno tra le mura amiche del Degani Magnan gli scaligeri del Garda, terzi nella competizione a quota 48, con all’attivo 14 vittorie, 6 pareggi e 8 risultati negativi, e che hanno firmato 46 gol e subiti 35, e sui veronesi aggiunge: “Il Garda è una squadra temibilissima, con dei buoni valori, prevalentemente molto giovane, che gioca anche con ragazzi del ’99 e del 2000, e che possiede un centrocampista molto bravo come Jeronimo Soares e un difensore molto forte come Mileto. Durante la partita d’andata è stata una gara molto strana perché abbiamo fatto una brutta figura, mentre adesso giocheremo più sereni, sapendo di essere arrivati al nostro obiettivo, ma comunque in maniera grintosa e determinata per fare una bella prestazione.” Lecito guardare anche ai playoff, per la compagine biancazzurra, ma per il direttore sportivo rimane un passo troppo grande: “Sarà molto difficile arrivare ai playoff - conclude Sebastiano Ruzza - perché bisognerebbe avere una serie di risultati troppo complicata, ma abbiamo già vinto il nostro campionato, e siamo contenti per tutto quello che abbiamo fatto durante questa annata.” Assenti per recidività in ammonizione Marco Camalori e Ivan Ruin, mentre Erjon Dervishi e Davide Zaghi non parteciperanno per infortunio, all’appuntamento previsto domenica 15 aprile allo stadio Degani Magnan con inizio alle ore 15.30.

Andrea Rizzatello

Prossimo Incontro 29 Giornata
Campionato Promozione Girone A
Domenica 22 aprile 2018 ore 15.30

Alba Borgo Roma - Croz Zai
Badia Polesine - Garda
Cadidavid - San Giovanni Luparense
Lugagnano - Longare Castegnero
Montebaldina - Aurora Cavalponica
Povegliano VR - Albaronco
Seraticense - Oppeano
Virtus - Castelbaldo Masi

Classifica: San Giovanni Lupatoto 48, Garda 48, Seraticense 48, Oppeano 44, Aurora Cavalponica 43, Castelbaldo 40, Badia Polesine 40, Cadidavid 38, Longare Castegnero 36, Alba Borgo Roma 35, Croz Zai 34, Albaronco 34, Povegliano 33, Virtus 33, Lugagnano 26, Montebaldina 25.

Prossimo incontro 29 Giornata
Campionato Promozione girone C
Domenica 22 aprile 2018 ore 15.30

Arcella - Ambrosiana Trebaseleghe
Favaro 1948 - Albignasego
Graticolato - Azzurra Due Carrare
Luparense - Pro Venezia
Robeganese Fulgor - Solesinese
Spinea - Dolo 1909
Torre - Maerne
Vigolimenese - Loreo

Classifica: San Martino Luparense 70, Arcella 63, Vigolimenese 48, Unione Graticolato 41, Torre 41, Ambrosiana Trebaseleghe 39, Spinea 39, Maerne 37, Azzurra Due Carrare 37, Robeganese Fulgor 37, Albignasego 33, Dolo 30, Solesinese 28, Favaro 29, Pro Venezia 22, Loreo 20.

 

 

19 aprile 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

DOMINA fuori tutto

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento