TRIBUNALE ROVIGO Il cane è il miglior amico dell’uomo, e proprio la segnalazione di un vicino ha messo nei guai il padrone che deve rispondere di abbandono di animali 

Era legato ad una corda e senza viveri, padrone a processo

Secondo l’accusa avrebbe abbandonato il cane, un meticcio, senza acqua e cibo. Un cittadino aveva segnalato l’accaduto alle forze dell’ordine, uomo di origine messicana a processo 


Rovigo - I fatti sono accaduti nel 2014 in altopolesine. Un uomo ed un cane al centro della vicenda. Il padrone lasciava l’animale in un casolare abbandonato, legato, e senza cibo. Non ci sarebbe stata neppure una bacinella d’acqua per idatrarsi secondo le contestazioni dell’inchiesta coordinata dal Pm Sabrina Duò. Un cittadino ha allertato le forze dell’ordine che prontamente si sono mosse, l’animale aveva la corda attorcigliata al collo, faceva fatica a muoversi. Se ne discuterà in autunno, la prossima udienza è ad ottobre, chiamato in causa un uomo di origine messicana. 

 

 

19 aprile 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: