ASSOCIAZIONI ROVIGO L’associazione è composta da Marco Bressanin, Rita Pizzo, Michele Raisi, Gabriele Baldo, Rubens Pizzo, Giuliano Colombo e Filippo Berton. Nei prossimi giorni verranno date le cariche 

Eletto il consiglio direttivo della Pro loco

La Pro loco di Rovigo si rinnova con la nomina del nuovo consiglio direttivo che resterà in carica per i prossimi quattro anni



Rovigo - Nella serata di lunedì 16 aprile presso la sala riunioni di Confesesercenti si è tenuta l’assemblea dei soci della Pro Loco città di Rovigo, alla presenza del presidente provinciale Unpli Giovanni Ghisellini e del responsabile amministrativo Oreste Guglielmo Secondi chiamato a presiedere l’assemblea.

Il presidente uscente Maria Flavia Manfrin nella sua relazione ha tracciato un bilancio delle attività svolte negli ultimi anni dalla Pro Loco, Palio, Carnevale e per finire con l'iniziativa del cinema di Natale al Don Bosco.

Nel passare le consegne la presidente uscente ha ringraziato il proprio direttivo, sottolineando come nonostante le tante difficoltà organizzative e anche economiche, si sia sempre lavorato per la promozione della propria città. Al termine della relazione il presidente dell'assemblea ha invitato i presenti a proporre le proprie candidature per l'elezione al consiglio direttivo in numero minimo di sette soci come previsto dallo statuto.

L'assemblea dei soci all'unanimità e con voto palese ha eletto i seguenti consiglieri: Marco Bressanin, Rita Pizzo, Michele Raisi, Gabriele Baldo, Rubens Pizzo, Giuliano Colombo e Filippo Berton.

Il consiglio che resterà in carica per i prossimi quattro anni si riunirà nei prossimi giorni per procedere all'elezione del presidente e delle altre cariche previste dallo statuto, vice presidente, segretario e tesoriere.

I soci hanno quindi votato all'unanimità il collegio dei revisori che sarà composto da Maria Flavia Manfrin, Laura Rondina e Giada Pizzo. All’assemblea era presente per il Comune di Rovigo l'assessore al commercio Luigi Paulon che nel formulare gli auguri dell'amministrazione al nuovo direttivo della Pro Loco, ha reso noto che nei prossimi giorni il Comune segnalerà i nominativi di un consigliere di maggioranza e di un consigliere di minoranza che parteciperanno di diritto alle riunioni del direttivo con voto consultivo. Proprio la nomina di due consiglieri da parte di Palazzo Nodari aveva riporta alla luce un problema irrisolto: l’associazione strategica per le attività della città “non avrebbe tutte le carte a posto”, tanto che Michele Aretusini, consigliere della Lega nord, non era andato per il sottile: “gestione a dir poco opaca” (LEGGI ARTICOLO).

21 aprile 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: