SCOUT BADIA POLESINE (ROVIGO) Nelle giornate del 21 e 22 aprile si è svolto al parco Munari un incontro con il regista e documentarista Jack Sigira che ha coinvolto tantissimi lupetti della provincia 

Il grande arcobaleno dei lupetti in festa

Baccaglini VW locator
Due giorni immersi nei documentari di Jack Sigira per i lupetti e le lupette della provincia di Rovigo che si sono riuniti a Badia Polesine 

Badia Polesine (Ro) - Una caccia di primavera tutta particolare al parco Munari di Badia Polesine quella affrontata dai Lupetti di 12 gruppi scout della provincia di Rovigo. Il noto regista e documentarista internazionale Jack Sigira il 21 e 22 aprile ha incontrato circa 300 lupetti dei Rovigo 1 e 2, Isole del Delta del Po1, Loreo 1, Adria 1 e 2, Villadose 1, Polesella 1, Santa Maria Maddalena 1, Canda 1, Melara 1 e Badia 1. Ha raccontato che molte volte non viene considerato dalle grandi aziende produttrici di film perché va a trattare temi della vita quotidiana e vicini alla gente, invece le grandi case produttrici vogliono film con effetti speciali da lasciare sbalordito il pubblico. Lui invece vuole arrivare al cuore della gente ed é venuto proprio a Badia Polesine perché i lupetti, attraverso i valori dello scoutismo, possono aiutarlo a divulgare il suo pensiero.

In particolare sabato 21 hanno potuto conoscere in modo più approfondito i protagonisti del suo ultimo documentario: i tre pastori dell'apparizione di Fatima, Don Bosco/Don Milani, Martin Luther King e Papa Francesco riscoprendo l’importanza della fiducia, del vivere con gioia, che la diversità non è un problema, della lealtà e del rispetto della natura ma soprattutto che il sogno d’amore dei protagonisti del documentario è divenuto il loro stile di vita.

Nella giornata di domenica 22 invece i lupetti hanno incontrato alcuni personaggi di un circo che lamentano il fatto che non riescono più ad essere inspirati, perché sono stati rubati loro i colori dei loro sogni d’amore, che davano loro ispirazione e forza d’animo per portare avanti con passione la loro attività. Tutti assieme, con attività manuali, d’espressione e di creatività si sono messi in gioco per far emergere le competenze di ognuno.

Al termine delle due giornate è stato colorato un grande arcobaleno che Jack Sigira utilizzerà nel suo prossimo documentario e che per il registra rappresenta il sogno d’amore che è dentro ad ognuno di noi con la speranza che lo si possa realizzare.
 
28 aprile 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

DOMINA fuori tutto

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento