ROVIGO Nel 2017 in Polesine sono stati cancellati 2mila posti di lavoro del personale dipendente, aumentano le partite Iva. 96mila gli occupati, 9mila in cerca di lavoro, ma 48mila i nullafacenti 

In Polesine quasi uno su tre non lavora

TedxRovigo
Sempre più precari e rassegnati: è la fotografia del lavoro in Polesine che vede sparire 2mila occupati, ma vede aumentare le partite Iva. I disoccupati invece si attestano a 9mila unità come negli anni precedenti, mentre gli inattivi sono 48mila

Rovigo - Il 2017 cancella la leggera risalita occupazionale che si era creata nel 2016 riportando la provincia di Rovigo al 2015. 

La "forza lavoro", che comprende chi lavora o vorrebbe farlo (le persone occupate, i sottoccupati part-time e i disoccupati) è scesa: fra 2016 e 2017 c'è stato un calo di ben 3mila unità, portando il totale da 108mila a 105mila, livello pari al 2015. Gli occupati invece sono scesi di circa 2mila unità da 98 a 96mila. 

Questo dato riguarda la componente maschile che, dopo l'aumento registratesi nel 2016, torna ai valori del 2015 attestandosi a quota 57mila: aumentano invece le donne occupate che si attestano attorno alle 40mila unità a fronte delle 39mila dell'anno precedente. 

Il calo riguarda solo i dipendenti, meno 3mila, mentre gli indipendenti con le partite Iva crescono di mille unità.  Guardando invece ai disoccupati in Polesine il loro numero è pari a circa 9mila unità, con una prevalenza delle donne, 5mila, sugli uomini, 4mila. Il numero di chi cerca e non trova un lavoro è sostanzialmente in linea con 2016 e 2015.

Il dato più preoccupante è quello che riguarda gli "inattivi", ovvero chi non cerca lavoro e chi non non ha bisogno di lavorare, ma anche chi ci ha rinunciato perché scoraggiato. Il totale, fra i 15 e i 67 anni, assomma a 48mila, aumentando di circa un migliaio rispetto al 2016: l'incremento è dovuto unicamente alla componente maschile, più 2mila, perché quella femminile è positivamente in calo con una diminuzione di circa mille unità. Questi 48mila sono quasi pari ad un terzo di tutte le persone in età da lavoro e non hanno, né cercano, un’occupazione.

 
30 aprile 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Tra ville e giardini 2018