MUSICA LENDINARA Il gruppo dei Salt & Pepper calca il palco del Belli e pettinati e si affida nella seconda parte del concerto alla voce del crooner Giovi

Si riunisce la band e scrosciano gli applausi

Tra ville e giardini 2018
Serata da incorniciare a Lendinara per i Salt & Pepper che dopo una prima parte di esibizione strumentale invitano sul palco Giovi, la giovane promessa del rock polesano. Applausi e richieste di bis in un finale entusiasmante, una occasione da ripetere



Lendinara -  Domenica non si va a scuola e quindi al sabato si può fare tardi: seratona a Lendinara al "Belli e Pettinati", dove i Salt & Pepper e il giovane quindicenne Giovanni Guarnieri, in arte Giovi, sono tornati ad esibirsi insieme dopo la serie di concerti tenuti l'anno scorso.
Anche questa volta la band rodigina con Mattia Falconi alle tastiere, Dario Fortin alla batteria, Roberto Pugiotto al basso, Stefano Padoan alle percussioni, Marco Monesi al sassofono e Michele Pugiotto alle chitarre, ha presentato con la consueta maestria classici del jazz, fusion e della musica latina strappando applausi al numeroso pubblico presente. La prima parte del concerto è stata riservata all'esecuzione di brani prettamente strumentali. Il gruppo ha aperto la serata con una coinvolgente versione di "Phase Dance" di Pat Metheny a cui sono seguito brani di Rollings, Snitzer e perfino di Pino Daniele che la band ha voluto omaggiare con l'esecuzione di uno dei rari brani strumentali del noto artista partenopeo.

Seconda parte con contante e i Salt & Pepper hanno fatto salire sul palco Giovi accompagnandolo in "Georgia on my mind" di Ray Charles, brano che in passato gli ha procurato diversi riconoscimenti e partecipazioni ad eventi di rilievo come il Tour Music Fest, il più grande contest europeo di musica emergente. L'anima da crooner, ovvero di cantante a metà strada tra la musica popolare ed il jazz, una sorta di cantante confidenziale, di Giovi ancora una volta ha dato il meglio di sé in una coinvolgente e ritmata versione di Moondance di van Morrison fondendosi in modo intenso ai suoni della band anche nella successiva "Englishman in New York" di Sting.

La serata è quindi proseguita con un intermezzo scatenato di percussioni e batteria e nuovi brani presentati per l'occasione tra quali hanno spiccato "So What" di Miles Davis e la nota "Easy" di Lionel Richie accompagnata dal canto di molti dei presenti.

Dopo due ore di concerto, i bis sono stati riservati a una frizzante versione di "Isn't she lovely" di Stevie Wonder e una dolce versione jazz di "The Scientist" dei Coldplay.
9 maggio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • “Voci per la libertà” si aggiudica il premio Tenco 

    MUSICA ROSOLINA (ROVIGO) La targa che rappresenta il maggior riconoscimento della canzone d'autore è andata a “Una canzone per Amnesty” nella sezione album collettivo a progetto. Tra i brani anche "Occhio non vede, cuore non duole" del giovanissimo Giovi 

  • Tre giorni di rock attorno al blues 

    DELTABLUES ROSOLINA MARE ROVIGO Dal 29 giugno all’1 luglio va in scena il “Rock Around the blues”. Cinque concerti in programma 

  • Il grande jazz a Rovigo

    MUSICA ROVIGO Il festival Jazz Nights at Casalini’s garden di RovigoBanca e Conservazorio F. Venezze in memoria di Marco Tamburini

  • Artisti d’eccezioni nel palcoscenico parrocchiale 

    INIZIATIVE SANT’APOLLINARE ROVIGO Venerdì 8 giugno presso il teatro si è tenuto il primo spettacolo dal titolo “La musica è danza”. Protagonisti Salas Brini, Silvia Martinelli, Chiara Incao e Laura Begossi

  • Il blues nel cuore del Delta del Po

    EVENTI TAGLIO DI PO (ROVIGO) Sabato 23 giugno all’agriturismo “Monte Scala” protagonisti di Deltablues saranno Massimo Carlotto con i musicisti Maurizio Camardi e Francesco Garolfi ed i Bayou Moonshiners

  • Ceregnano celebra con un concerto il "suo" Maestro

    ONORIFICENZE POLESANI ILLUSTRI DELLA PROVINCIA DI ROVIGO Ivan Dall'Ara consegnerà la cittadinanza onoraria al celeberrimo violinista di fama internazionale Piero Toso

  • La grande festa dei piccoli in musica assieme alle loro famiglie 

    SCUOLA SUZUKI VESCOVANA - ROVIGO Il 24 giugno alle 17 appuntamento all’agriturismo Le quattro rose per il concerto finale: violini, tastiere, violoncelli, ensemble vari e classi di propedeutica