COLDIRETTI ROVIGO Venerdì 18 maggio partono le lezioni a 150 pescatori per conseguire i titoli professionali marittimi

Anche i pescatori possono fare carriera 

Avviati dei corsi propedeutici al conseguimento delle qualifiche di capo barca e marinaio motorista, ma ci sono anche lezioni di igiene e sicurezza per gli armatori da Impresa Verde Rovigo con l’obiettivo di far progredire nella propria carriera i pescatori attraverso l’acquisizione di titoli professionali


Rovigo - Accolte le richieste del mondo della pesca per una formazione qualificata e altamente specializzata. Rispondono, infatti, a questa necessità i corsi realizzati da Impresa Verde Rovigo grazie al finanziamento del Fondo europeo per gli affari marittimi e la Pesca (Feamp) che si rivolgono agli operatori della pesca, dando loro la possibilità di progredire nella propria carriera attraverso l’acquisizione di titoli professionali di coperta (capo barca per la pesca costiera) e di macchina (marinaio motorista) utili ad acquisire il comando di pescherecci, dopo aver espletato il periodo di imbarco obbligatorio. 

Da venerdì 18 maggio nelle sedi delle cooperative di pescatori del Basso Polesine prenderanno il via le lezioni che impegneranno rispettivamente i futuri comandanti e marinai per circa 50 ore di formazione in aula, 32 ore e 10 ore per la sicurezza e l’igiene.

“Tali corsi – spiega Alessandro Faccioli responsabile di Coldiretti Impresapesca - sono gratuiti per i pescatori e propedeutici alla preparazione degli esami presso l’amministrazione marittima. Si tratta di un’opportunità importante, come non ce n’erano da tempo per il settore”. 

Particolarmente attrattive e d’interesse, le lezioni, che si ipotizzava potessero riguardare circa 70 operatori, ma che si rivolgono, invece, a quasi 150 pescatori, con un numero di richieste che ha superato anche la disponibilità, costringendo Impresa Verde Rovigo a chiudere le iscrizioni per esaurimento dei posti. “I corsi dedicati all’igiene ed alla sicurezza –sottolinea Giorgio Rocchi, responsabile dell’Area formazione di Impresa Verde Rovigo – sono già suddivisi rispettivamente in due e tre moduli tanta è stata l’adesione, abbiamo più che raddoppiato le aspettative”. 

“Del resto – conclude Faccioli - temi come la gestione delle procedure per affrontare in sicurezza qualsiasi criticità si possa verificare a bordo, le buone prassi per attività di pesca sostenibile e la corretta manipolazione del pescato, dal punto di vista igienico, sono sempre più centrali per la pesca”. 

 

14 maggio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: