CALCIO PRIMA CATEGORIA ROVIGO La Fiessese conferma il tecnico e il nucleo della squadra. Il Boara Pisani potrebbe cambiare direttore sportivo. La Tagliolese rinnova il contratto al tecnico Geminiano Franzoso

Boara Pisani verso il Gabrielli?

Gigi Napoli ds del Boara Pisani e Luca Fabbri tecnico del Crespino Guarda Veneta
Tra ville e giardini 2018

Voci insistenti indicano il Boara Pisani vicino al Gabrielli, ma per gli sviluppi di questa situazione bisognerà attendere qualche giorno. Non è ancora chiaro se con l’attuale dirigenza o con una cordata diversa partendo dalla Prima categoria.

l direttore sportivo Luigi Napoli potrebbe cambiare club, mentre la società dell’allenatore Luca Fabbri, potrebbe ripartire cambiando totalmente il proprio undici, per disputare un campionato al vertice, il Crespino Guarda Veneta partirà dalla Seconda cambiando il volto della squadra.

leggi l'articolo sul futuro della Terza


Rovigo - La Fiessese ha terminato il campionato in settima posizione, con 46 punti, a ridosso degli spareggi e per la prossima stagione vuole raggiungere i playoff: “Abbiamo disputato una bella stagione - commenta il vicepresidente del club biancazzuro Ettore Bonaguro – per l’anno prossimo vogliamo cercare di ottnere lo stesso risultato, arrivando a disputare i playoff.” Il nucleo atletico non subirà grossi stravolgimenti e verranno compiuti pochi investimenti sul mercato per rinforzare la rosa: “La maggior parte dei ragazzi verrà confermata - prosegue Ettore Bonaguro - mentre riguardo le posizioni di alcuni giovani dovremo valutarne le conferme. Alcuni giocatori saluteranno il gruppo per età anagrafica e pensiamo di andare sul mercato a sostituirli, operano un massimo di tre acquisti.” Il tecnico Marco Trambaioli invece è stato confermato e continuerà il suo mandato sulla panchina: “Il mister rimarrà sempre lo stesso ed è stato confermato e continueremo con lui la nostra avventura, cercando di migliorare il risultato ottenuto quest’anno.”

Voci insistenti indicano il Boara Pisani vicino al Gabrielli, ma per gli sviluppi di questa situazione bisognerà attendere qualche giorno.

Oltre le sponde del fiume Adige invece la situazione rimane ancora da delineare e le cariche rappresentative della compagine patavina potrebbe lasciare la società: “Dobbiamo ancora effettuare la riunione generale del termine d’annata - commenta il direttore sportivo Luigi Napoli - quindi parlerò con il presidente Calabria e successivamente vedremo il futuro della squadra.  Il mio compito in questo gruppo è prettamente volontario e potrei anche abbandonare, perché ho ricevuto delle offerte e poteri cambiare aria. Riguardo il tecnico dobbiamo concedere, ma se dovessi rimanere, Davide Pizzo verrebbe confermato, mentre gli atleti verranno confermati tutti, ma prenderemo decisioni nuove dopo la cena di mercoledì prossimo.” 

La Tagliolese invece conferma l’allenatore e vuole cambiare il proprio entourage, senza stravolgerne l’equipe, rinnovando l’undici con alcuni acquisti sulla finestra estiva: “Vogliamo cominciare una nuova avventura - commenta il presidente giallorosso Robertino Bonato - ma non vogliamo cambiare affatto i componenti della nostra squadra. La maggior parte dei giocatori verrà confermato ed effettueteremo alcune entrare ed alcune uscite. Opereremo sul mercato, andando a prendere alcuni giocatori, e rinforzeremo la rosa con tre investimenti. Riguardo il tecnico è stato confermato Geminiano Franzoso, che verrà affiancato da Marcello Lazzarini, al termine della sua carriere, col nostro gruppo. Il settore giovanile della juniores comincerà nuovamente dal torneo provinciale e volgiamo puntare a vincere la competizione col nostro organico.”

Il Crespino Guarda Veneta infine sta costruendo le basi per il suo futuro, ma la priorità sarà capire, come affrontare la nuova categoria: “La società deve ancora riunirsi - commenta il mister Luca Fabbri - ma la Seconda Categoria al Crespino sta stretta. La squadra è ancora in fase di allestimento, ma vogliamo partire per disputare una bella stagione. Qualora dovessimo iniziare in maniera concreta la prossima divisione, vogliamo competere per giocare ai vertici, e il nucleo potrebbe essere totalmente cambiato, ma ancora non sappiamo quale sarà il futuro. Sono stato chiamato lo scorso anno a dicembre per cercare di concludere nel migliore dei modi il girone, e potrei ancora essere il tecnico, ma verrà tutto deciso nella prossima cena dirigenziale.”

Andrea Rizzatello

 

 

15 maggio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: