COMUNE ROVIGO Il consiglio comunale ha approvato la bozza del regolamento per la concessione degli immobili comunali alle associazioni. Ecco cosa prevede 

Entro l’anno la casa delle associazioni sarà operativa 

Baccaglini VW locator
Il consiglio comunale ha dato l’ok al regolamento per la concessione degli immobili comunali alle associazioni, entro l’anno l’ex asilo di via Alfieri diventerà operativo. La ristrutturazione dell’edificio è ultimata da marzo 2017 (LEGGI ARTICOLO). Adesso manca il bando per l’assegnazione degli spazi 


Rovigo - Le associazioni, entro l’anno occuperanno la loro nuova casa, l’ex asilo di via Alfieri, in Commenda, da tempo pronto dopo gli interventi restaurazione ma in attesa del regolamento di assegnazione per diventare operativo.

Regolamento per l'assegnazione di immobili di proprietà comunale ad enti del terzo settore che, prima è stato approvato in giunta (LEGGI ARTICOLO) e lunedì 14 maggio anche in consiglio comunale. 
Ad illustrare i contenuti del regolamento è l’assessore ai lavori pubblici Antonio Saccardin: “C'era la necessità di razionalizzare – ha detto Saccardin - e favorire la condivisione degli spazi, oltre a dare sempre più ordine e trasparenza all'assegnazione. Abbiamo dovuto tener conto del principio giuridico, secondo il quale non si può concedere nulla gratuitamente, quindi sarà necessario un concorso di spese”.

Entrando nel dettaglio, gli spazi saranno dati ad enti del terzo settore regolamentati dalla recente legge, sono esclusi i partiti politici e i sindacati. Potranno fare richiesta anche le associazioni che hanno già una sede. Per l'assegnazione verrà fatto un bando, secondo sei criteri in ordine di importanza: “Il primo terrà conto se la richiesta proviene da un'unica associazione o da un'associazione che raggruppa più associazioni; il secondo valuterà l'anno di iscrizione all'albo comunale, il terzo il numero di membri iscritti agli enti richiedenti; il quarto requisito valuterà se le associazioni richiedenti abbiano già svolto attività in convenzione con il Comune; il quinto se abbiano realizzato iniziative patrocinate dal Comune; il sesto prevede che per gli spazi a disposizione nelle frazioni, abbiano la priorità gli enti con sede legale o che operano in quella frazione”.

La concessione avrà la durata di 4 anni, mentre le spese delle utenze saranno a carico degli occupanti al 50 per cento con verifica ad un anno in favore delle associazioni. Sarà inoltre previsto un canone, con un abbattimento fino al 50%, che sarà a carico del Comune.

Saccardin spiega come prossimamente verrà effettuata una delibera di Giunta per assegnare l'immobile di via Alfieri, “nel frattempo faremo un censimento di tutti gli altri immobili, che terminerà il 30 aprile del prossimo anno, se c’è qualche associazione che occupa senza titolo dovrà sgomberare”.

 
16 maggio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento