ELEZIONI COMUNE ADRIA (ROVIGO) Lamberto Cavallari, candidato sindaco, assieme alla propria coalizione ha incontrato i cittadini della frazione di Bottrighe dove si è parlato dei servizi per la comunità

Piste ciclabili e incentivi scolastici nelle frazioni per uscire dall'isolamento

I servizi, soprattutto quelli socio sanitari, la mobilità e l’istruzione sono stati affrontati dl candidato sindaco di Adria Lamberto Cavallari con i cittadini di Bottrighe ed i rappresentanti della varie civiche in suo sostegno. Cavallari garantisce che quando sarà sindaco incentiverà il supporto alle spese scolastiche delle famiglie così da incentivare la residenzialità

Adria (Ro) - Il candidato sindaco di Adria Lamberto Cavallari ha incontrato con la propria coalizione i cittadini della frazione di Bottrighe in una serata molto partecipata e proficua per il dialogo tra la futura amministrazione della città di Adria ed il territorio.

In rappresentanza della civica Ora Cambia il capolista Alberto Bergo, per il Partito Democratico era presente Marco Bellini, per la civica Bobo sindaco Adria e le sue frazioni il candidato consigliere Fabrizio Romani, con Massimo Bobo Barbujani in plateaMarco Santarato per la sua lista delle frazioni e per la Cavallari Sindaco 2.0 Giuliana Fantinati.

Il problema di base che la futura amministrazione Cavallari è chiamata a risolvere è il generale abbandono delle frazioni, quel senso di isolamento che tocca i temi socio sanitari, ben stigmatizzati dal locale medico di famiglia Dalla Villa che ha puntato il dito sull’assistenza domiciliare.

Lamberto Cavallari ha sottolineato come la problematica in questione è di competenza dell’Ulss 5 polesana, ma non si è sottratto dalla presa in carico della segnalazione. Qualora diventasse sindaco si è impegnato in un confronto serio e costruttivo con l’azienda ospedaliera finalizzato almeno al mantenimento della qualità del servizio offerto e possibilmente estenderlo o migliorarlo.

Un problema su cui invece il candidato sindaco è parte in causa riguarda la questione della mobilità verso la città, 4 km che per i giovani possono essere affrontati in bicicletta o motorino, ma che diventano insormontabili per l’anziano sprovvisto di automobile. Sicurezza per i giovani che usano la pista ciclabile ancora da completare per raggiungere il centro città e attenzione per le scuole che a Bottrighe sono riusciti a garantirsi, materna, elementari, saranno inseriti nell’agenda del futuro primo cittadino Cavallari.

“Compatibilmente con le risorse che avrò a disposizione è un tema da affrontare nell’immediato o nel corso del mandato – commenta Lamberto Cavallari - soprattutto perché con una coalizione costituita in maggioranza da liste civiche come quella di Bergo, quella di Santarato, quella di Bobo e la mia Cavallari sindaco 2.0, non posso certamente trascurare”.

Relativamente alle scuole di frazione si è riportata la posizione della coalizione come nel caso della materna ed elementare di Baricetta, ovvero la condivisione per il ruolo sociale, oltre che educativo e didattico, che svolgono. E’ in esse che i bambini hanno la possibilità̀ di approcciarsi per la prima volta all'altro, acquisendo non solo conoscenze ma anche stimoli emotivi, favorendo i primi legami affettivi fuori dalle famiglie e che spesso segnano in maniera indelebile la loro vita. “Abbiamo preso l’impegno di potenziare il servizio delle scuole materne e primarie con particolare attenzione alle sezioni Primavera – rimarca Cavallari - Pertanto, senza fare vaghe promesse, sarà nostra cura individuare incentivi per sostenere le famiglie nelle spese scolastiche, incentivando così la residenzialità di nuove e giovani famiglie in frazione”.

22 maggio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: