CONSORZIO PER LO SVILUPPO DEL POLESINE ROVIGO Il Consorzio ha inviato al presidente della Provincia una lettera invitandolo alla conciliazione, mentre ai Comuni è stata chiesto di convocare un’assemblea

Trombini pronto al confronto in tribunale sul caso Consvipo

Baccaglini VW locator
Del futuro di Consvipo sembra che non se ne voglia sentir parlare in quanto da mesi la situazione è di stallo. Nel frattempo la Provincia ha ricevuto una lettera da Consvipo per un incontro di conciliazione ed i Comuni soci la richiesta di convocare una assemblea 


Rovigo - Il Consorzio per lo sviluppo del Polesine ritorno a farsi vivo inviando una lettera al presidente della Provincia Marco Trombini per invitarlo ad un incontro di conciliazione, ma la situazione non cambia, l’ente vuole uscire.
La motivazione è sempre la stessa: non ci sono i soldi per pagare la quota e questo atto potrebbe trasformarsi secondo il presidente Trombini in una battaglia in tribunale. 

Inoltre nella giornata di martedì 22 maggio lo stesso Consvipo ha inviato una lettera anche ai Comuni soci sottolineando la necessità di convocare una assemblea perché “così non si può più andare avanti”, sottolineando che ci sarebbero oltre alla Provincia altri Comuni inadempienti al pagamento della loro quota da anni.

Da mesi non si arriva ad un punto d’incontro sul futuro di Consvipo, qualche riunione è stata effettuata, sono state lanciate alcune idee che però al momento rimangono tali.
Quel che è certo è che Trombini non convocherà l’assemblea dei soci in quanto, come socio moroso che intende lasciare il consorzio, non può essere il presidente dell’assemblea. "Se questa assemblea si vuole fare - spiega - possono chiederla, come da statuto, il socio anziano che risulta essere Frassinelle o cinque Comuni insieme".
22 maggio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento