SOLIDARIETÀ’ ARIANO NEL POLESINE (ROVIGO) Le università popolari Auser da tutte le province della regione hanno raggiunto il piccolo centro di San Basilio per la festa di chiusura 

Auser di tutto il Veneto abbracciano quelle di Marche e Tolentino 

Tra ville e giardini 2018
Una festa non solo tra circoli culturali ma anche per rafforzare l’identità basata sulla solidarietà, del volontariato attivo, quella che si è tenuta a San Basilio di Ariano nel Polesine tra le università popolari provenienti da tutte le provincie del Veneto 

Ariano nel Polesine (Ro) - “Una giornata di festa Auser a chiusura di un anno di intensa attività. E’ grande la soddisfazione di ospitare un importante evento nella nostra provincia e ancor di più nel Delta del Po”. Ha iniziato così l’intervento di accoglienza Marinella Mantovani, presidente provinciale Auser di Rovigo, davanti ad una nutrita rappresentanza delle università popolari Auser che da tutte le provincie del Veneto hanno raggiunto il piccolo centro di San Basilio.  

“L’idea di chiudere l’università popolare tutti assieme oltre a riconoscerci quale rete tra circoli culturali ci permette di rafforzare la nostra identità Auser, di saperci piccola tessera di un grande mosaico. La grande famiglia Auser della solidarietà, del volontariato attivo, espresso in vari modi, ha ricevuto parole di elogio e attestati di riconoscimento nei vari interventi” afferma Mantovani. 

L’essenza della giornata è stata vissuta, osservata, annusata, gustata, toccata. E’ stata una giornata arricchente. Di cultura con la visita guidata del centro archeologico di San Basilio e con l’escursione in motonave della foce del Po. Di commozione con il gemellaggio tra i circoli Auser DeltAriano e Tolentino quando i presidenti Auser di Macerata Antonio Marcucci e di Marche Emanuela Carloni hanno raccontato le loro ancora “disperate” condizioni di terremotati fuori casa e dell’impossibilità di avvicinarsi a ciò che ancora resta di loro proprietà, anche delle piccole cose legate agli affetti. “I nostri volontari Auser trovano la forza personale di resistere e di lottare proprio nella solidarietà verso le persone anziane sole. E dopo tanto impegno siamo riusciti, solo due mesi  fa, ad uscire dal continer ed avere una stanza come sede Auser dando così un luogo di aggregazione alle persone anziane sole” ha raccontato una commossa Isa Vitaliani, presidente di Tolentino mentre abbracciava Marisa Trazzi presidente DeltAriano. “Auser Veneto attraverso i propri circoli intraprenderà una azione coordinata di solidarietà proprio a sostegno dell’apertura e dell’allestimento di propri circoli ricreativi” ha chiuso in mezzo a tanta emozione la presidente regione Veneto Maria Gallo. 
 
24 maggio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

TedxRovigo