INCENTIVI REGIONE VENETO Nuovi contributi per rottamazione delle vecchie autovetture che arrivano fino a 3.500 euro per gli autoveicoli elettrici o ibridi 

Buone notizie per chi desidera cambiare auto

La Regione Veneto spinge ridurre l’inquinamento delle auto circolanti, incentivi ai privati per la rottamazione dei vecchi mezzi.

Le domande, il cui modulo sarà pubblicato sul Bur nei prossimi giorni, dovranno pervenire alla Direzione Regionale Ambiente entro il 31 luglio 2018. Oltre al reddito si terrà conto dell’ordine cronologico di arrivo delle domande, fino ad esaurimento delle disponibilità finanziarie.


Venezia - Dopo aver promosso l’iniziativa nel 2017, la Giunta regionale su proposta dell’assessore all’Ambiente ha riproposto anche per il 2018 un bando dedicato a chi decide di acquistare nuovi autoveicoli rottamando il proprio vecchio mezzo inquinante.

“Dopo aver soddisfatto tutte le richieste pervenute lo scorso anno, nella delibera che ho portato in votazione questa settimana – afferma l’assessore – abbiamo infatti approvato un nuovo bando che per l’anno corrente mette a disposizione dei soggetti privati residenti nel Veneto mezzo milione di euro di contributi per la rottamazione di veicoli inquinanti e la loro sostituzione con veicoli a basso impatto ambientale di nuova immatricolazione”.

Rottamando autovetture adibite al trasporto persone, che appartengano alle classi emissive benzina Euro 0 ed Euro 1 o gasolio Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3, potrà essere assegnato ai beneficiari un contributo variabile a seconda del tipo di nuovo mezzo acquistato. Il contributo sarà pari a 3.500 euro per autoveicoli elettrici o per autoveicoli ibridi (benzina/elettrica) a classe emissiva Euro 6, a 2.000 euro per autoveicoli bifuel (benzina/GPL o benzina/metano) sempre a classe emissiva Euro 6.

“Per agevolare massimamente chi può averne più bisogno – specifica l’assessore -, nel predisporre la graduatoria del bando abbiamo voluto tenere conto anche della situazione economica dei beneficiari, prevedendo una priorità per le fasce di reddito più basse”.

Le domande, il cui modulo sarà pubblicato sul Bur nei prossimi giorni, dovranno pervenire alla Direzione Regionale Ambiente entro il 31 luglio 2018. Oltre al reddito si terrà conto dell’ordine cronologico di arrivo delle domande, fino ad esaurimento delle disponibilità finanziarie.

“Con questi ulteriori stanziamenti – conclude l’assessore -, attraverso cui arriviamo a oltre 1,3 milioni di euro dedicati alla rottamazione delle auto nel giro di pochi mesi, continua la nostra politica per la tutela dell’aria ma anche di attenzione ai cittadini. Politica di risanamento che peraltro non si ferma qui: attendiamo infatti, per poterle ulteriormente impegnare in questo tipo di iniziative, che il governo nazionale ci fornisca altrettante risorse di quelle che sta già mettendo la Regione in materia, come peraltro stabilito anche nell’accordo che firmai lo scarso anno a Bologna con il Ministero dell’Ambiente insieme alle altre regioni del Bacino Padano”.

 

 

 

 

30 maggio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Luciano Moggi: Bimbatti lo invita, per Avezzù è proprio inopportuno

    POLITICA ROVIGO Il presidente del consiglio comunale contro la partecipazione dell'ex manager della Juventus condannato per le vicende di Calciopoli ad un evento patrocinato da Panathlon e Coni

  • Nessun allarme Velutina 

    ROVIGO In questi giorni tanti cittadini hanno chiamato Vigili del fuoco ed Ulss per la presenza di vespe particolarmente grandi, sono dei normali calabroni 

  • E i vuoti a perdere aumentano

    ROVIGO Fabbricati deserti, un futuro di una città che si svuota anno dopo anno, eppure bisogna fare qualcosa. L’intervento dell’architetto Luigi Domenico Barbato

  • Evade dai domiciliari. E non è la prima volta

    CARABINIERI ROVIGO Controlli di Ferragosto dei militari dell’Arma che hanno dato dei frutti. Pizzicato per la seconda volta in pochi mesi un marocchino che non rispettava gli obblighi dell’Autorità giudiziaria

  • Topi e zanzare al Comando e nessuno fa niente 

    DEGRADO ROVIGO Ormai la situazione è cronica, zona Gabar di viale Oroboni in stato di abbandono e la Polizia Locale è costretta a lavorare in condizioni pietose

  • Ponte dei Guzzi già ridotto ai minimi termini

    OPERE PUBBLICHE ROVIGO Il consigliere leghista, Stefano Raule lancia l’allarme sulla struttura di Concadirame e per le altre opere in Polesine. In preparazione una commissione sulle infrastrutture

  • Alla scoperta della città pedalando 

    VIABILITA’ ROVIGO  Il terzo percorso della rassegna “a pedali” proposta dall’associazione Fiab mostrerà l’architettura razionalista in centro storico e dintorni