VOLLEY MASCHILE SERIE B PLAY OFF L’Alva Inox Delta Porto Viro ha perso 3-2 sul campo dalla Boschi Campegine in gara uno della finale 

Perso il primo round

Mario Di Pietro, tecnico dell'Alva Inox, al termine della gara: “È stata una bellissima partita, va dato merito a Campegine che sotto 2-1 non ha mollato e alla fine credo abbia vinto con merito. Loro giocano molto bene, lo sapevamo, d'altronde non sono arrivati qui per caso, ma non posso rimproverare niente ai miei ragazzi, hanno dato tutto. Mercoledì giocheremo a Porto Viro, chiameremo a raccolta tutto il nostro pubblico e proveremo a vincere gara due per rimettere in parità la serie”.


Campegine (Re) - Questa volta il tie-break dice male all'Alva Inox Delta Volley, sconfitto 3-2 dalla Boschi Campegine in gara uno della finale playoff di Serie B Maschile. Partita pirotecnica al PalaKmodo, il Delta prima insegue, poi si trova al comando, quindi si fa rimontare, lasciando la vittoria allo scatenato Bartoli, autore dei quattro ace consecutivi che decidono il tie-break. Peccato, ma non è finita. Mercoledì ci sarà gara due a Porto Viro, e servirà tutto il calore del popolo nerofucsia per rimettere in equilibrio la serie.

Porto Viro al via con Osellame alzatore e Maniero opposto, centrali Masiero e Luisetto, Cuda e Dordei schiacciatori, Fusaro libero uno. Le scelte di Stefano Levoni, tecnico di Campegine: Soli-Bartoli in diagonale, Bassoli-Miselli al centro, Cordani-Scaltriti in posto quattro, Lanzara primo libero. Arbitrano l'incontro Antonio Gaetano di Lamezia Terme e Antonio Capolongo di Cicciano.

Atmosfera rovente (in tutti i sensi) al PalaKomodo. Campegine prende subito il comando con Bartoli (4-2 e 6-3), mentre il Delta appare intimorito, solo Maniero riesce a trovare con continuità il campo. Due errori ospiti (10-6), diagonale vincente di Cordani che spinge coach Di Pietro al primo time della serata (12-7). Doppio Cuda (attacco-ace) e Dordei ad accendere i nerofucsia (13-11), Scaltriti placa la fiammata (16-12), poi un altro time per il Delta (17-12) e il doppio cambio De Angeli-Pavan per Osellame-Maniero (18-14). Ace di Scaltriti, dentro Lamprecht al posto di Dordei (20-14), Miselli allarga ulterionente il gap (“rigore” del 22-15). Per fortuna cala presto il sipario su un parziale zeppo di errori per Porto Viro: 25-18, 1-0 Campegine. Continua la “bambola” ospite in avvio di secondo set (3-0). Ace di Masiero (3-2), muro di Miselli (5-2), ma anche di Luisetto (5-3) e pallonetto di Cuda (5-4). Il Delta si avvicina, l'aggancio arriva grazie al muro di Masiero (9-9), il sorpasso sull'ace “sporco” di Cuda (12-13). È ora del primo time per i padroni di casa (12-14), una pausa che fa del gran bene a Campegine, di nuovo – sorprendentemente – avanti (15-14 Scaltriti, tempo chiamato da coach Di Pietro). Ace di Cordani (16-14), ancora dentro Lamprecht (out Cuda stavolta) e dopo lo scambio successivo De Angeli (17-14, fuori Osellame). Il muro di Miselli fa malissimo (18-14, time Di Pietro), reagisce uno straordinario Dordei (due attacchi e un muro per il 19-17). Ace al bacio di Maniero (20-19), muro cruciale di Masiero (20-20, secondo time anche per coach Levoni). Testa a testa, Luisetto va a muro su Bartoli, fin qui inarrestabile, e regala il vantaggio al Delta (22-23), Maniero si prende la palla set (22-24), l'ultimo attacco di Campegine va in nastro: 22-25, 1-1. Terzo set, De Angeli confermato in cabina di regia. L'equilibrio iniziale viene rotto da Dordei (4-6) e Maniero (4-7, già time per i locali). Super muro di Masiero (5-9), spara out Campegine (6-11), secondo intervento di coach Levoni per provare a invertire la rotta. Due errori gratuiti dell'Alva Inox (8-11), pallonetto di Cordani (9-11), ora è Mario Di Pietro a chiedere tempo. Il servizio di De Angeli rilancia di prepotenza la fuga ospite (due ace, 10-16), anche la battuta di Lamprecht (entrato per Cuda) dà fastidio alla ricezione gialloblu (11-18). Tentativo di rimonta di Campegine (13-18, muro di Bartoli e secondo time Delta), Maniero, indiavolato in questa fase, lo rispedisce al mittente (13-20, 14-21, 15-22 e 16-23). Ancora un guizzo di Bartoli e di Cordani (19-23), Cuda morbido morbido per il 19-24, Bartoli fa 21-24, Miselli 22-24, ma ecco il punto esclamativo del solito Maniero: 22-25, 1-2 Delta. La quarta frazione vede lo sprint iniziale di Campegine (2-0) subito rintuzzato da Cuda (doppietta) e Dordei (2-3). Altro capovolgimento di fronte (4-3, muro di Miselli), quindi allungo emiliano (9-6, muro di Bassoli e diagonale di Bartoli, tempo per coach Di Pietro). Di nuovo muro di Bassoli, Osellame sostituisce De Angeli (10-6), arriva l'ace di Miselli (11-6) e trova spazio anche Lamprecht in seconda linea (out Dordei). Strada in salita, Maniero trova il possibile ace apripista (12-8), Bartoli azzera subito gli entusiasmi nerofucsia (14-8). Dilaga Campegine con Bassoli e Cordani (17-9), Osellame azzecca la battuta della speranza (18-13), prima di servire Dordei che esplode la pipe del 18-14 (time Levoni). Resta tanta, troppa la distanza, il Delta spegne la luce e cade sotto i colpi dei padroni di casa, nel frattempo tornati ai livelli del primo set. Nel finale entrano Fregnan e Trolese (positivo il suo contributo) per Cuda e Masiero, il tie-break è comunque inevitabile: 25-18, 2-2. Quinto set, Porto Viro schiera Lamprecht al posto di Maniero (Cuda a fare l'opposto). Proprio il neo-entrato regala il break iniziale ai suoi (ace dell'1-3), muro di Cordani e siamo 3-3. Cordani (ace) e Scaltriti, ora ci sono i locali davanti (6-4). Bartoli a segno, Maniero rileva Cuda (7-4), poi muro di Dordei (7-6), ma il cambio campo è sull'8-6. Ace di Dordei (9-8), il Delta sbaglia i due palloni successivi (11-8), Bartoli lancia quattro missili di fila in battuta, titoli di coda: 15-8, 3-2 Campegine.

Boschi Campegine- Alva Inox Delta Volley 3-2 (25-18, 22-25, 22-25, 25-18, 15-8)

Battute punto/errori: Campegine 10/18, Delta 10/15; Ricezione: Campegine 53%, Delta 45%; Attacco: Campegine 57%, Delta 41%; Muri punto: Campegine 12, Delta 7.

Boschi Campegine: Bartoli 27, Cordani 20, Miselli 14, Bassoli e Scaltriti 8, Soli 1, Montani e Vecchi 0, Ferrari Corrado, Ferrari Riccardo, Bulgarelli e Bottioni NE; liberi: Lanzara e Caraffi. Coach: Stefano Levoni.

Alva Inox Delta Volley: Maniero 20, Dordei e Cuda 14, Masiero 6, Luisetto 5, De Angeli 2, Osellame e Lamprecht 1, Pavan, Trolese e Fregna 0, Bosetti NE; liberi: Fusaro e Gallo. Coach: Mario Di Pietro.

 

 

 

 

3 giugno 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: