SICUREZZA BADIA POLESINE La consigliere comunale di minoranza Idana Casarotto ha presentato un esposto al sindaco Giovanni Rossi e Polizia Locale poiché è stata imbrattata la Baccante

Ad occuparsi delle indagini saranno i Carabinieri 

Sullo sfondo la Vangadizza, nel tondo Idana Casarotto
Tra ville e giardini 2018

Uno dei simboli della città di Badia Polesine ha subito atti vandalici: si tratta della Baccante, la formella in pietra tenera, di epoca romana, che si trova incastonata alla base del campanile dell'Abbazia della Vangadizza


Badia Polesine (Ro) - Vandali al campanile dell'Abbazia della Vangadizza di Badia Polesine. E’ stata imbrattata la Baccante, la formella in pietra tenera, di epoca romana, che si trova incastonata alla base del campanile.

Ad evidenziare l’atto vandalico è stata la consigliere comunale di minoranza Idana Casarotto che ha immediatamente presentato un esposto al sindaco Giovanni Rossi e Polizia Locale perché venga verificato il prima possibile lo stato del bassorilievo e che si cerchi un modo per difendere il parco dell'Abbazia. 

Questo ora verrà inoltrato ai Carabinieri per le indagini del caso. Sembra che la Baccante sia solo imbrattata di polvere di mattone e non sfregiata. Uno dei deterrenti che ora si sta pensando è quello trovare un metodo per proteggerla, con un vetro o altro materiale trasparente oppure occorrerebbe una telecamera dedicata in quanto quelle del parco sono distanti. 

 

 

8 giugno 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: