MALTEMPO ROVIGO Intorno alle 4 di mattina di venerdì 8 giugno una cifra impressionante di fulmini è caduta sul Polesine, uno ha messo ko fino alle 11 il Ced dell’Ulss 5

Un fulmine ha bloccato le reti informatiche per ore

Con un intervento repentino la squadra dei tecnici ha avviato sin da subito le procedure di sostituzione degli apparati di rete, purtroppo, irrimediabilmente compromessi.

Nel giro di poche ore il guasto è stato riparato e le attività sono riprese regolarmente alle 11. Qualche inevitabile disservizio per qualche utente nella mattinata, ma contro eventi simili non si poteva fare diversamente


Rovigo - Nella prime ore della mattina di venerdì 8 giugno, le reti informatiche dell’Azienda Ulss 5 di Rovigo si sono bloccate, a causa dell’evento meteorologico eccezionale che si è abbattuto sul Veneto (LEGGI ARTICOLO).

Alle ore 4.30, infatti, un fulmine si è abbattuto all’interno della cittadella socio sanitaria dove è collocato il centro elaborazione dati (Ced) causando uno stacco improvviso dell’energia elettrica.

Quando l’energia elettrica  ha ripreso il suo flusso, alle ore 4.50,  i tecnici intervenuti prontamente hanno constatato il progressivo blocco degli apparati di comunicazione tra i due nodi della infrastruttura informatica che supporta tutti gli applicativi gestionali dell’Azienda Ulss 5.

Con un intervento repentino la squadra dei tecnici ha avviato sin da subito le procedure di sostituzione degli apparati di rete, purtroppo, irrimediabilmente compromessi.

Nel giro di poche ore il guasto è stato riparato e le attività  sono riprese.  Alle ore 11.00 circa la situazione di criticità  era sostanzialmente superata  “La direzione dell’Azienda Ulss 5 ringrazia lo staff di  tecnici, medici, operatori, che con prontezza e impegno si  è  impegnato  per  ristabilire la normalità e dare piena operatività ai servizi.

Un pensiero corre ai cittadini,  ai quali vanno le scuse dell’Azienda per i disagi eventualmente sopportati, assicurando il consueto impegno per risolvere in velocità ed efficienza simili situazioni”.

 

 

8 giugno 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: