ISTRUZIONE ADRIA (ROVIGO) Taglio del nastro all’istituto Colombo: i nuovi ambienti digitali donati dalla Fondazione Cariparo, è festa per tutti

Inaugurate quattro aule digitali per la scuola 3.0

Tra ville e giardini 2018

Quattro nuove aule digitali caratterizzate dalla polifunzionalità e dalla flessibilità sono state inaugurate all’istituto Colombo di Adria dove studenti e docenti potranno condividere attraverso nuovi strumenti progetti e conoscenze 



Adria (Ro) - Giovedì 30 maggio si è svolta, presso l’aula magna dell’istituto Colombo l’inaugurazione delle aule 3.0 realizzate grazie al finanziamento della Fondazione Cariparo, nell’ambito del progetto “Scuola innovazione 2016”. 

Il progetto si inserisce tra gli interventi di promozione dello sviluppo sociale ed economico nelle province di Padova e Rovigo, realizzate dalla Fondazione attraverso l’erogazione di fondi a specificatamente destinati al settore dell’istruzione. La Fondazione Cariparo sostiene, infatti, una visione di comunità solidale e promotrice di innovazione, capace di produrre un cambiamento tangibile e di interpretare i bisogni del territorio.

Erano presenti all’incontro Fausto Merchiori, in rappresentanza della Fondazione Cariparo, Valeria Vettorato, in rappresentanza dell’ufficio scolastico di Padova e Rovigo, Pier Giovanni Buson, in rappresentanza della Cna Rovigo, Antonio Giolo, presidente della Fondazione Bocchi di Adria. La dirigente scolastica, Cristina Gazzieri, ha ringraziato la Fondazione Cariparo che ha dato la possibilità all’istituto Colombo di realizzare quattro aule digitali caratterizzate dalla polifunzionalità e dalla flessibilità; quattro ambienti aperti a tutta la comunità scolastica e nel quale la didattica possa esprimersi in maniera innovativa rispetto allo spazio tradizionale dell’aula. 

A differenza di una comune aula 3.0, questi ambienti non sono destinati ad un solo gruppo classe, ma sono spazi aperti nei quali lo scopo del lavoro diventa quello della ricerca, della sperimentazione, della didattica speciale, del recupero, del potenziamento e del perfezionamento professionale. In queste aule 3.0 i banchi hanno forma trapezoidale, le sedie uno schienale ergonomico, i libri e gli strumenti di lavoro tradizionali sono in parte integrati, in parte sostituiti da tablet e pc portatili. La parola d’ordine è condivisione: intorno, accanto o di fronte ad un monitor o ad una lavagna interattiva che interagisce contemporaneamente con i tablet, i docenti e gli alunni costruiscono conoscenze e relazioni; si preparano ad affrontare un mondo complesso in cui le gerarchie si ridimensionano e contemporaneamente si amplificano le esperienze di apprendimento, si stringono legami tra discipline e competenze trasversali e si intrecciano le trame di un percorso di crescita personale e comune. 

Il dottor Merchiori ha espresso la soddisfazione di vedere ben impiegati i fondi destinati alla comunità scolastica e ha ricordato che l’Istituto Colombo è stato selezionato insieme ad altri due istituti polesani in virtù di un progetto innovativo, sviluppato insieme alle forze del territorio. Infine, gli alunni hanno presentato alcune attività scolastiche realizzate grazie ai nuovi mezzi tecnologici.

Con queste aule e grazie al sostegno della Fondazione Cariparo, inizia certamente presso l’istituto Colombo un momento di cambiamento, una piccola rivoluzione, il cui senso profondo sarà misurato sul successo futuro degli alunni, sulle opportunità che saranno in grado di cogliere in tutti gli altri spazi che occuperanno fuori della scuola.

9 giugno 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

TedxRovigo