VIABILITÀ ROVIGO Il consiglio comunale Antonio Rossini invita l’amministrazione a portare avanti il progetto di limitazione del traffico della strada che porta a Mardimago con idonee soluzioni del trasporto pesante in altre strade 

“Si metta in sicurezza le strade alternative a via dei Mille"

Interessatosi fin dal 2015 per il problema di via Dei Mille il consigliere comunale Antonio Rossini, soddisfatto di questa prima tappa raggiunta dall’amministrazione con Comune di San Martino e Provincia del blocco del traffico pesante da Sarzano a San Martino di Venezze invita comunque a riaver strade alternative nell’interesse dei residenti di Mardimago e Sarzano 



Rovigo - Soddisfazione da parte del consigliere comunale Antonio Rossini nell’apprendere che tra Comune di Rovigo, San Martino di Venezze e Provincia è stato preso un accordo per interdire la circolazione in via dei Mille ai mezzi superiori alle 7,5 tonnellate. 

Questo infatti per limitare e regolamentare l'intenso traffico pesante che crea continui pericoli ai residenti di Sarzano e Mardimago. Infatti, con il consenso degli enti territoriali coinvolti, potranno transitare mezzi pesanti con carico superiore soltanto se diretti presso attività commerciali ed industriali della frazione o di San Martino (LEGGI ARTICOLO).

Rossini, che si è battuto in questi anni per il problema con tre interrogazioni, già nel consiglio comunale del 21 dicembre 2015 e nella lettera comunale del 20 gennaio 2016, aveva chiesto e ottenuto di coinvolgere, la Provincia di Rovigo nonché i comuni limitrofi, in un tavolo di lavoro al fine di cercare di definire non solo un intervento immediato a salvaguardia dei residenti di Mardimago, ma anche condividere un percorso politico per trovare insieme, per il futuro, soluzioni per percorsi alternativi.

“Purtroppo, si sono persi inutilmente due anni e mezzo con la conseguenza che la sospirata e giusta pretesa di collocare legittimamente i divieti per il traffico pesante verrà pienamente soddisfatta solamente adesso. - afferma - Ora però si incomincia a vedere una luce per la soluzione della problematica della viabilità pericolosa in via dei Mille e in via Aspromonte, ma bisogna guardare ancora più avanti e giungere ad una soluzione definitiva anche attraverso l'adeguamento della strada che costeggia il Ceresolo con direzione San Martino di Venezze”.

Rossini invoca un’azione politica a lungo raggio al fine di ampliare ed intervenire con opere su strade alternative che potranno consentire la non circolazione dei camion per la dorsale via dei Mille. 

9 giugno 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: