PATTINAGGIO Lo Skating club Rovigo ha conquistato il titolo italiano di freestyle con Sonia Crepaldi 

Trionfo di Sonia Crepaldi 

Tra ville e giardini 2018

Dopo le due medaglie di Chiara Visentin nel Rollercross (bronzo ad Acireale 2017 e argento a Busto Arsizio 2016) ecco nuovamente arricchito il medagliere dello Skating Club Rovigo con Sonia Crepaldi 


Monza - Finale sensazionale agli assoluti di Freestyle con il titolo italiano conquistato da Sonia Crepaldi nella disciplina “slide” categoria allievi, mettendo alle spalle Giorgia Di Dio (Asd Accademia Bustese Patt.) e Alice Tomatis (Asd Vittoria Pattinatori Torino). Dopo le due medaglie di Chiara Visentin nel Rollercross (bronzo ad Acireale 2017 e argento a Busto Arsizio 2016) ecco nuovamente arricchito il medagliere dello Skating Club Rovigo con questo meraviglioso ed inaspettato oro, per la prima volta nella storia del sodalizio di pattinaggio corsa e freestyle rodigino. 

Campionato italiano svoltosi tra gli impianti sportivi di Monza, al Palarovagnati, e l’Autodromo dal 6 al 10 giugno scorsi che ha visto partecipare oltre Sonia Crepaldi, Gioia Tenan, Martina Ferraresi, Gioia Baccan, Cristian Meneghello, Anna Brogiato e Giacomo Barzon, assistiti dagli allenatori Davide Roveran e Nicolò Franco. L’apertura è avvenuta con le gare di freejump, salto in alto senza l’ausilio di rampe, dove Giacomo Barzon (Senior) ha ottenuto il suo record personale con 120 cm e settima posizione in classifica finale, Anna Brogiato (Junior) undicesima con 70 cm e Gioia Tenan (Ragazzi) quinta con 60 cm.  

Le giornate di gara hanno poi visto protagonisti gli atleti verdeblù nelle competizioni di speed slalom e rollercross, dove hanno ben figurato con migliorie in tutti i casi dei tempi regionali dello scorso 22 aprile. Quanto alle slide, ossia la gara di frenate acrobatiche, le atlete in lizza erano ben 22, a categoria unificata Ragazzi e Allievi con batterie di qualifica. Hanno partecipato a questa fase Gioia Tenan e Gioia Baccan, uscite una agli ottavi (nona posizione in classifica generale), l’altra ai quarti (settima); Sonia Crepaldi superando invece le insidie delle qualifiche ha portato in finale due tipologie di slide molto difficili e di alto livello rispetto alle concorrenti, raggiungendo in tal modo il gradino più alto del podio. Così Davide Roveran, euforico per i risultati raggiunti, anche a livello personale (atleta tesserato con la società di Este, con un doppio oro nello speed slalom e freejump, argento nel rollercross): “Oltre al trionfo di Sonia, è stata un’esperienza positiva che ha permesso di condividere quanto dimostrato dagli atleti di tutta Italia con le altre squadre presenti”. A termine del campionato, alla prima esperienza sul campo “Assoluto” Nicolò Franco esprime tutta la sua soddisfazione: “Prestazioni impegnative, di alto livello generale. Tutti gli atleti hanno dato il massimo scontrandosi con realtà ben consolidate rispetto alla nostra, con ovvia possibilità di crescita. Porto a casa molti spunti di lavoro”.

 

11 giugno 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: