POLITICA Massimo Bitonci, primo cittadino all’ombra del Santo sfiduciato nel 2016, sottosegretario dell’Economia e della Finanza. A Rovigo aveva appoggiato Bergamin

L’ex sindaco di Padova sottosegretario del Mef

Tra ville e giardini 2018

Un bel salto di qualità per l’ex sindaco di Padova che nel 2013 era già stato senatore. Bitonci, presidente della Lega Veneta, è il nuovo sottosegretario dell’Economia, materia che conosce visto che è laureato a Ca’ Foscari.

Sei viceministri e trentanove sottosegretari per il Governo Conte, sono tre i veneti, oltre a Bitonci anche l’ex assessore regionale Franco Manzato e Ricardo Antonio Merlo


Padova - A Rovigo si era visto durante la campagna elettorale di Massimo Bergamin, poi nel 2016 la sua Giunta ha scricchiolato e Massimo Bitonci due anni dopo si ritrova sottosegretario del Governo Conte. 

E’ il nuovo viceministro dell’Economia e della Finanza. 53 anni tra qualche giorno, è un leghista di ferro e presidente della Lega Veneta. Era già stato senatore nel 2013 diventando capogruppo della Lega.

Alle Politiche agricole vanno invece l'esponente veneto del Carroccio Franco Manzato. già ex assessore regionale mentre e al Ministero degli Esteri Ricardo Antonio Merlo.

Franco Manzato, nato a Oderzo (Tv) il 19 maggio 1966, laureato in filosofia, consulente per le piccole e medie imprese, consigliere comunale a Oderzo, è stato eletto in Consiglio regionale nel 2000 nelle liste della Lega Nord. Dal 2002 al 2005 è stato capogruppo della Lega, subentrando al collega Flavio Tosi. Riconfermato in Consiglio nel 2005, ha assunto la guida del gruppo della Lega sino a giugno 2008, quando diventa assessore e vicepresidente, al posto di Luca Zaia. E’ stato poi rieletto nel 2010, ora è sottosegretario del Governo Conte.

Ricardo Antonio Merlo con una passato da giornalista, tra il 1998 e il 2003, è stato eletto membro del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero a Buenos Aires e poi, nel 2004, è stato eletto presidente del Comites di Buenos Aires, il più numeroso al mondo. Nell’anno 2005, ricopre il ruolo di presidente dell'Intercomites Argentina. Il suo primo ingresso in parlamento nel 2006 eletto per la prima volta nella circoscrizione estero della Camera.  Durante la XV Legislatura è stato membro della III Commissione Affari Esteri e Comunitari, del Comitato per i Diritti Umani e del Comitato Italiani all’Estero. Incarichi che sono proseguiti anche nelle altre legislature.

 

 

 

 

13 giugno 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

TedxRovigo