GUARDIA DI FINANZA ROSOLINA (ROVIGO) Gli agenti della sezione di Loreo hanno controllato un esercente risultato irregolare sotto il punto di vista lavorativo, igienico sanitario e amministrativo 

Irregolarità che costano care ad un bar 

Tra ville e giardini 2018
Omessa comunicazione dell’evento, lavoratore in nero e violazione delle norme igienico sanitarie: questo è quello che ha riscontrato la Guardia di finanza di Loreo in un bar di Rosolina dove il datore di lavoro ora dovrà pagare delle salate sanzioni 


Rosolina (Ro) - Irregolare sotto dal punto di vista lavorativo che igienico-sanitario. E’ successo ad un bar di Rosolina che è stato controllato dalla Guardia di finanza di Loreo congiuntamente con il personale delle Tenenze di Adria e Occhiobello sabato 9 giugno. 

Nel bar era in corso una serata gastronomica e all’arrivo dei controlli è stata constatata la presenza di un lavoratore “in nero”. Pertanto al datore di lavoro è stata prevista una sezione amministrativa da 1.500 euro a 9mila euro. 

Inoltre, nel corso del controllo sono intervenuti ispettori dell’Ulss 5 polesana – team pronto intervento dipartimento prevenzione – Sian/Sip di Rovigo, che hanno constatato violazioni alla normativa igienico/sanitaria che prevede la sanzione amministrativa da 500 a 3mila euro disponendo la sospensione dell’attività di ristorazione, oltre che la distruzione di 4 kg di carne non conservata secondo prescrizioni di legge, nonché l’omessa comunicazione dell’evento al Suap.

 
14 giugno 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

TedxRovigo