JAZZ ROVIGO Un altro grande successo per la manifestazione che domenica 8 luglio ha chiuso i battenti a Porto Levante col duo composto da Guy Davis e Fabrizio Poggi. Il giorno prima sono stati protagonisti Federico “Ciosi” Franciosi, The Twitter e i Roose

Deltablues 2018 ha chiuso tra emozioni e musica 

Baccaglini VW locator

La kermesse che ogni anno regala al pubblico polesano le performance di grandi artisti internazionali è riuscita come sempre a stupire il pubblico che ha (ri)scoperto il fascino della “musica del diavolo”. 



ROVIGO - Un gran finale per una stagione di blues indimenticabile. Ancora un grande successo per il Deltablues Festival che, con i concerti di sabato e domenica, ha ufficialmente concluso l’edizione 2018. Una chiusura scoppiettante, fatta di due serate di musica e passione che hanno portato artisti da tutto il mondo all’interno degli splendidi paesaggi del Delta del Po.

Sabato 7 luglio le luci del palco si sono accese ad Occhiobello, all’interno del parco golenale “Il Pontile" . Ad aprire lo spettacolo un'emozionante crociera lungo il grande Po accompagnata dalle note di Federico “Ciosi” Franciosi, artista italo-argentino noto per la sua capacità di coinvolgere con le sue melodie. Un lento scorrere tra acqua e musica, che ha regalato attimi indimenticabili ai numerosi presenti. A crociera terminata è seguito il concerto dei «Big Fat Mama» , storico gruppo di primissimo piano nel panorama Blues internazionale. Immersi nel verde incontaminato dell’ambiente golenale, la band ha catturato tutti con il proprio stile unico ed inconfondibile, ispirato agli anni d’oro del blues ma rinfrescato con idee nuove ed originali.

Cambio di scena con l’arrivo sul palco dei "The Twitter", gruppo conosciuto per la capacità di unire blues, funky e soul in brani inediti ed entusiasmanti. A lasciare il segno in modo particolare la voce carica di grinta di Alice Violato, magistralmente accompagnata da Paolo Bacco alla chitarra elettrica, il polesano Claudio Lupo all’organo hammond, Nick Muneratti al basso e Matteo Coassin alla batteria. A chiudere la serata i bravissimi "Roosevelt Collier Blues Band" giunti in provincia di Rovigo direttamente dalla Florida. Una vera e propria esplosione di carica ed energia, che ha accompagnato il pubblico entusiasta fino a tarda notte. 

È stata invece la splendida spiaggia di Scanno Cavallari, a Porto Levante nel comune di Porto Tolle, la cornice in cui domenica 8 luglio il Deltablues Festival ha ufficialmente concluso l’edizione 2018. Un finale carico di incredibili esperienze musicali, offerte dal duo composto da Guy Davis e Fabrizio Poggi che ha suonato a pochi passi dal mare, accompagnato dal lento ritmo delle onde. Una coppia che incarna il meglio del mondo blues acustico moderno, conosciuta in tutto il mondo per l’incredibile sensibilità artistica. Per il Deltablues Festival quella del 2018 è stata un’edizione piena di grandi presenze, concerti emozionanti e tante soddisfazioni. 

Ripercorrendo la manifestazione, tutto è iniziato con l’affascinante prima crociera musicale nel Delta con Corey Harris che ha riportato il pubblico lungo le onde del fiume Mississippi, luogo d’origine della musica del diavolo. Una Blues cruise dal tutto esaurito con gli scorci immensi e profondi del Delta del Po.

Il festival è proseguito poi a Loreo con il talentuoso Daniele Tenca e la Working Class Band , toccando poi, in ordine Arquà Polesine con gli Ukulele Lovers, frizzanti e contagiosi di allegria e freschezza con le loro piccole chitarre, e Lendinara dove gli usignoli del Polesine, le Foxy Ladies, non hanno voluto mancare alla storica kermesse.

La Festa della Musica, in collaborazione con il Comune di Rovigo, a metà del calendario del Deltablues ha visto partecipare nel capoluogo il talentuoso duo italiano Mora e Bronsky in bilico tra folk, blues e cantautorato italiano. Novità di questa edizione il reading musicale in collaborazione con Slowfood. I sapori del territorio si sono fusi alle parole dello scrittore noir Massimo Carlotto e alle note di Maurizio Camardi e Francesco Garolfi che hanno piacevolmente intrattenuto il sempre numeroso pubblico di DeltaBlues a Taglio di Po, immersi nel parco dell’ agriturismo Monte Scala.

L’ultimo fine settimana di giugno e la prima domenica di luglio è andato a tutto gas con il rock and roll di Rock around the Blues organizzato a Rosolina Mare in collaborazione con l’associazione Delta Foggy Rockers. Una parata incredibile di cantanti e musicisti nel litorale rodigino che ha scatenato il pienone in tutte le giornate dell’evento. Indimenticabile anche la due giornate svoltasi all’interno dell’arena spettacoli del Censer di Rovigo il 5 e 6 luglio, con la partecipazione di artisti di grande fama come Mike Stern, uno dei chitarristi più famosi al mondo, e la Joe Louis Walker Band, vera e propria icona del Blues moderno.

Chitarra in mano e rock-blues psichedelico nel cuore e nell’aria. Il bluesman Joe Louis Walker è stato un grande protagonista all’arena spettacoli gremita e illuminata da una meravigliosa luna. Il cantante e musicista statunitense Joe Louis Walker ha dimostrato il suo grande spessore musicale con un repertorio capace di fondere nelle note anche lo stile gospel e soul, oltre a quello della Musica del Diavolo. Un’esplosione di musicalità e passione ha letteralmente travolto il pubblico, dando vita ad uno spettacolo di un’ora carico di sorprese.

10 luglio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento