CULTURA ROVIGO La lista Silvia Menon commenta il consuntivo della festa in maschera tenutasi al Teatro Sociale l’8 febbraio scorso, costata diverse migliaia di euro per far divertire “solo i Vip”

"La festa di carnevale per i Vip è costata 8.500 euro dei cittadini" 

Baccaglini VW Service
8.500 euro non per attrarre i più giovani a teatro, ma solo i vip della città: questo il risultato della festa di Carnevale al Sociale che secondo la lista Menon ha prodotto solo il pagamento da parte dei rodigini
 
Rovigo - “Un divertimento per pochi pagato da molti. L'ennesimo passo falso della giunta Bergamin a dimostrare come questa amministrazione lavori prettamente per soddisfare le voglie di chi ruota attorno alla stessa e che nessuna attenzione venga realmente rivolta ai problemi dei rodigini”. 

La lista Silvia Menon, che in consiglio è rappresentata da Marco Bonvento, Mattia Milan e da lei, interviene ora che l’assessore alla cultura Alessandra Sguotti ha fornito ai consiglieri comunali il consuntivo delle spese sostenute dall’amministrazione per la festa di carnevale dell’8 febbraio (LEGGI ARTICOLO) assieme alla altre iniziative culturali (LEGGI ARTICOLO). “Evento seguito, quasi due mesi dopo, a fine aprile, dal “dal carnevale fuori stagione. Quello in piazza con i carri allegorici organizzato fuori tempo massimo, a ridosso dell’estate. Fuori tempo e fuori fase, la condizione naturale della giunta Bergamin”, commenta la lista d’opposizione.

“Chi non vorrebbe organizzare una bella festa in una location esclusiva come il Teatro Sociale senza stare troppo a pensare a far tornare i conti, tanto mal che vada paga il Comune, cioè i cittadini? - continua la lista Menon - Proprio questo è avvenuto l'8 febbraio. Grande l'entusiasmo dell'assessore Sguotti che aveva il nobile scopo di far conoscere il teatro sociale ai più giovani. ‘Il nostro obiettivo è quello di far venire tante persone, soprattutto i giovani, affinché possano vedere la bellezza del nostro scrigno culturale e innamorarsene’ dichiarava all'epoca. Risultato: una festa che ha attratto i cosiddetti vip a caccia di un po' di notorietà e nulla più. Conto finale da pagare per il Comune: 8.500 euro”. 

“Lasciamo perdere a cosa potrebbero servire questi 8.500 euro. Lasciamo i cittadini di Rovigo formulare una proposta. Certo crediamo che nessuno li destinerebbe ad un'assessore per fare una bella festa Vip usando il teatro comunale”. 
 
17 luglio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento