SPORT VILLADOSE (ROVIGO) Inaugurata nel Palasport di Villadose (Ro), la nuova parete per arrampicata, l’unica presente nella provincia  

Un dono importante per una disciplina in crescita

Lucio Taschin, Gino Alessio, Giuseppe Toffoli, Gianfranco Bardelle e Giancarlo Brandolese
La parete per l'arrampicata sportiva allestita nel Palasport di Villadose
Il Palasport di Villadose dono della Fondazione Cariparo
Cristiano Corazzari
La parete per l'arrampicata sportiva allestita nel Palasport di Villadose
La parete per l'arrampicata sportiva allestita nel Palasport di Villadose

L’operazione rientra tra le iniziative che la Fondazione Cariparo sostiene con l’obiettivo di promuovere i corretti stili di vita e favorire la diffusione della pratica sportiva tra i giovani. Una parete per l’arrampicata unica in tutta la provincia Tra i protagonisti dell’evento alcuni giovani atleti rodigini che si sono esibiti in una rappresentazione di arrampicata.


VILLADOSE (RO) - È stata presentata mercoledì 18 luglio alla cittadinanza la nuova parete per arrampicata, realizzata con il contributo della Fondazione Cariparo nel Palazzetto dello Sport di sua proprietà a Villadose (Ro), l’ultimo dei sei realizzati nelle province di Padova e Rovigo nell’ambito del Progetto Palestre. L’evento si è svolto alla presenza di Giuseppe Toffoli, vice presidente della Fondazione Cariparo, Gino Alessio, sindaco del comune di Villadose, Gianfranco Bardelle, presidente Coni Veneto, Lucio Taschin, delegato provinciale Coni Rovigo, e Giancarlo Brandolese, presidente dell’associazione polisportiva Uni Sport Asd Rovigo.  Presente anche l’assessore regionale allo Sport, Cristiano Corazzari.

Ad animare l’evento sono stati gli atleti del Gruppo Up-pigli che, sotto la guida dell’Istruttore Nazionale Fasi (Federazione Arrampicata Sportiva Italiana) Alberto Rigobello, hanno testato per la prima volta i percorsi della parete esibendosi in una dimostrazione di arrampicata davanti ai presenti, appassionati di sport e giovani atleti delle associazioni sportive locali. Tra i protagonisti, alcuni atleti rodigini che hanno partecipato alla Junior Cup Veneto 2018 e ai campionati Italiani di Arrampicata: Emma Piva (under 12), Nina Carrara (under 18), Elia Grigolato (under 20) e Veronica Fornasiero (under 20).

La parete, l’unica presente nella provincia di Rovigo, da mercoledì è a disposizione di tutto il territorio rodigino e in particolare dei Comuni del comprensorio servito dal Palazzetto, che comprende oltre a Villadose, Adria, Ceregnano, Gavello, Pettorazza Grimani, San Martino di Venezze e Villanova Marchesana. La struttura, alta 9,5 metri (con uno sviluppo totale di 12 metri) consente più di 10 percorsi e può essere utilizzata sia per l’arrampicata con corda (lead) che per l’arrampicata libera senza corda (boulder).

La costruzione della parete per arrampicata, così come altri progetti realizzati grazie alla collaborazione con il Coni – come il Bando Sportivamente e il Progetto Palestre –  rientra tra le iniziative che la Fondazione Cariparo sostiene con l’obiettivo di promuovere i corretti stili di vita e favorire la diffusione della pratica sportiva tra i giovani. In particolare la parete è stata realizzata per rispondere a due esigenze del territorio: l’assenza nella provincia di Rovigo di strutture per l’arrampicata e l’aumento negli ultimi anni di atleti e aspiranti arrampicatori che si avvicinano a questo sport.

 

18 luglio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: