INTERPORTO ROVIGO Parlare di degrado è riduttivo, è uno scandalo alla luce del sole e nessuno fa nulla. Appostamenti per fare sesso e rifiuti di ogni genere e tipo

Sesso a cielo aperto ed eternit

Se a voi sembra una cosa normale allora va tutto bene, se invece i cittadini vogliono farsi un giro in Interporto verso le 18 possono ammirare quanto descritto. Situazione intollerabile, chi deve intervenire lo faccia 


ROVIGO - Dalle 18 in poi comincia il movimento, ma lo schifo che c’è intorno non ha orari. Stiamo parlando della zona Interporto di Rovigo, doveva essere il fiore all’occhiello dello sviluppo economico del capoluogo polesano, invece l’intorno è ridotto ad un immondezzaio. C’è di tutto, non manca nulla. Se avete bisogno di un materasso, giochi per bambini, bottiglie, pacchetti di sigarette, oggetti di plastica ed elettrodomestici, perfino una vasca da bagno ed inerti di ogni tipo. Eppure a 500 metri c’è l’Ecocentro gestito da Ecoambiente, basta entrare, esibire un documento se richiesto, e scaricare ciò di cui ci si vuole disfare. E’ un servizio gratuito, ma al rodigino doc piace pagare, e pagare salato.

E allora per non farsi mancare niente, nel nostro piccolo tour per l’emblema dello sviluppo economico della città, perchè non gettare un po’ di sano eternit? Purtroppo ci hanno rubato l’idea, ci hanno già pensato. E’ ovunque, neppure tanto nascosto, proprio sul ciglio dell’area di parcheggio. Pannelli rotti che sicuramente hanno sprigionato polveri cancerogene, chi li ha buttati non si rende conto della gravità del gesto.

In mezzo a questo scenario di degrado non poteva mancare un po’ di sesso, la birra c’era, il tabacco pure. Auto posteggiate in pieno giorno fuori dalla careggiata con uomini in attesa di sfogare il proprio appetito morboso, andirivieni di auto che si intensifica dopo l’orario di lavoro. Avvistamenti di uomini nudi nei pressi di una casa abbandonata nascosta dai cespugli in pieno giorno, e non certo per il caldo. La zona Interporto è segnalata anche in qualche sito di scambisti come luogo di ritrovo, di giorno e di notte, perchè le voglie sessuali non hanno orari.

Da segnalare anche qualche divertimento accessorio, vista la strada sgombra perchè non fare una bella gara a tutta velocità come nei film americani? Auto e moto, magari truccate, ci sono anche loro verso sera.

In questo contesto si sappia che vanno ad allenarsi nel pomeriggio anche dei ragazzini che praticano il ciclismo o altri sport, perché essendo sostanzialmente una strada chiusa, o comunque non di passaggio, garantisce margini di sicurezza diversi rispetto alla normale viabilità. 

La situazione è inaccettabile. Chi si deve muovere lo faccia. 

 

 

19 luglio 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati: