COMUNE ROSOLINA (ROVIGO) La consigliere Fulvia Fois propone lancia un’idea che possa permettere alle future mamme di scegliere proprio l’ospedale di Adria e raggiungere i 500 parti l’anno 

Un piccolo regalo per essere attrattivi

Strenne in Piazza Natale 2018

Incentivare la scelta dell’ospedale di Adria per far nascere i proprio figli mettendo un contributo vero e proprio in denaro o garantire una fornitura di pannolini e accessori per bambini per un certo numero di mesi: queste le due idee lanciate dalla consigliere Fulvia Fois per mantenere attivo il punto nascite nell’ospedale di Adria raggiungendo quindi i 500 parti l’anno



ROSOLINA (RO) - Nella serata di martedì 31 luglio in cui in Comune di Rosolina approva la delibera che chiede la deroga al ministro alla Salute Giulia Grillo per preservare il punto nascite nell’ospedale di Adria, Fulvia Fois, consigliere comunale di minoranza, lancia un’idea che possa permettere alle future mamme di scegliere proprio l’ospedale di Adria piuttosto che altri del circondario. 

“I comuni che afferiscono all’ospedale di Adria costituiscano un fondo nuove nascite ad Adria, in modo che ci sia un contributo effettivo per chi fa nascere il proprio figlio ad Adria. - spiega Fois - Se la soluzione di mediazione col Ministero sembra fare sperare bene l’ospedale di Adria dovrebbe destare un interesse in più rispetto ad oggi visto che è solo una questione di numeri e l’eccellenza sanitaria non è in discussione”.

La Fois analizzando le condizioni poste dal Comitato percorso nascita nazionale a cui si affida il Ministero con i 500 parti l’anno debbano essere un punto imprenscindibile per il mantenimento nel tempo del punto nascite afferma che “se nel 2017 il numero dei parti è stato 416, quindi per niente distante dal numero minimo che garantirebbe la struttura nel tempo, creiamo delle condizioni che destino interesse nelle famiglie perché facciano nascere i bambini proprio lì senza più scegliere altri e più distanti ospedali. Il contributo può essere una fornitura di pannolini e accessori per bambini per un certo numero di mesi (almeno un semestre) oppure un contributo vero e proprio in denaro alle mamme che ne hanno sicuramente bisogno per crescere al meglio i propri figli”. 

Per Fois il Comune di Rosolina potrebbe essere capofila di questa iniziativa ed attivarsi con i comuni del distretto 2 per trasformare questa proposta in una offerta concreta che aiuta le famiglie e sostiene il punto nascite di Adria, obiettivo condiviso da tutti i comuni del territorio in questi giorni. 

 

2 agosto 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Baccaglini VW locator

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento