BADIA POLESINE (ROVIGO) Nel giardino della struttura per gli anziani si è svolta la consueta Festa d’Estate con canti, balli e giochi della tradizione contadina

Il mondo agreste protagonista alla Casa del Sorriso

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento
Presenti all’evento, oltre al presidente, Tommaso Zerbinati anche l’onorevole Antonietta Giacometti, l’assessore ai Servizi sociali, Valeria Targa e l’assessore regionale Cristiano Corazzari


BADIA POLESINE - Aria di festa contadina nella serata di venerdì 3 agosto nella Casa del Sorriso di Badia Polesine dove, nel giardino antistante la struttura, si è svolta la tradizionale Festa d’Estate.
Quest’anno il tema che ha ispirato la serata è stato il mondo agricolo ed in particolare si è voluto celebrare la sagra contadina con musica, canti, balli e giochi della tradizione.

Il presidente, Tommaso Zerbinati, per l’occasione vestito a tema, assieme agli altri consiglieri ha dato avvio all’evento presentando gli ospiti istituzionali: la vicesindaco ed onorevole, Antonietta Giacometti che in sostituzione del sindaco, Giovanni Rossi ha portato il saluto dell’Amministrazione comunale, l’assessore comunale ai Servizi sociali, Valeria Targa che ha ricordato l’importanza di strutture come la Casa del Sorriso per il territorio e per gli anziani e l’assessore regionale, Cristiano Corazzari che ha elogiato il lavoro degli operatori del settore socio-sanitario e la necessità del loro continuo aggiornamento e preparazione.

La direttrice dell’ente ha ringraziato tutti i dipendenti, collaboratori e volontari che si sono adoperati per la festa e l’hanno resa possibile. L’amministrazione della Casa del Sorriso ha omaggiato con un presente i volontari che operano nella struttura e che, come ricordato dal presidente Zerbinati, si privano di parte del loro tempo libero per dedicarlo agli altri.

La serata è proseguita con un ricco buffet preparato dai cuochi della Casa, arricchito con una porchetta particolarmente apprezzata da ospiti e familiari. A ciò si è unito il gioco della cuccagna e l’immancabile taglio della torta. La festa è stata allietata da un concerto della cantante Giulia Battista accompagnata dal musicista Manuel Bellomi e con la partecipazione straordinaria del tenore Christian Faben. Il presidente Zerbinati ha voluto ringraziare tutti coloro i quali con generosità e disponibilità hanno dato un contributo tangibile per la riuscita dell’evento.

 
6 agosto 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • I carabinieri incastrano la ladra che ruba le collane agli anziani

    SICUREZZA SAN MARTINO DI VENEZZE Chiedeva un po' d'acqua, entrava in casa per rubare. L'ultimo fatto è avvenuto lo scorso 29 luglio ai danni di una anziana di 85 anni. La rumena 22enne le aveva sfilato la collana d’oro ed era fuggita

  • Capolavoro a rischio in cerca di sistemazione migliore

    CULTURA BADIA POLESINE (ROVIGO) Idana Casarotto evidenzia le condizioni della tela dell’Ultima Cena di Girolamo Bonsignori: chiusa nella scatola ed in una stanza senza idoneo controllo delle condizioni climatiche e lavorative del museo Baruffaldi 

  • Quattro giovani vicino ai nonni 

    SOCIALE PROVINCIA ROVIGO L’Iras è capofila del progetto di collocazione di quattro volontari da inserire presso l’ente assieme a Centro servizio anziani di Adria, Csa Merlara e Ipab di Cavarzere. Il 17 settembre scade la domanda di partecipazione 

  • Truffano un disabile di 92anni, la Polizia li arresta

    TRUFFA ROVIGO Brillante operazione della Squadra mobile diretta da Gianluca Gentiluomo. Braccati in pieno centro dopo aver portato via ad un anziano, con l’inganno, monili di grande valore 

  • La sponsorizzazione che fa solidarietà

    IRAS ROVIGO L'adesione al progetto di Pmg Italia di Mobilità garantita dell'ente rodigino socio assistenziale e la generosità delle aziende locali regala un mezzo nuovo in comodato d'uso gratuito per 24 mesi

  • Al via il bando invecchiamento attivo

    FONDAZIONE CARIPARO In arrivo 1 milione di euro per promuovere i servizi e le attività rivolti alle persone anziane nelle province di Padova e Rovigo

  • In Polesine gli over 65 sono 60mila, serve progettare città su misura 

    STATISTICHE ROVIGO In provincia gli over 65 sono oltre un quarto della popolazione. Due anziani su cinque sono soli. Daniele Argenton della Spi Cgil promuove l’idea di costruire città adeguate alle loro esigenze 

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento