MOTORI ROVIGO Il pilota di Este Valerio Scettri, affiancato dal polesano Barison, regala ad Irontech Motorsport, per il primo compleanno, un risultato reso ancor più prestigioso dal caldo soffocante

Scettri secondo, alle note Barison

 A precederlo, in vetta alla classifica, solamente il vincitore assoluto delle edizioni 2007 e 2008, Mirko Carraro, con tutti gli altri ad inseguire. Ottima prova per Scettri con il navigatore polesano Michele Barison 


OSPEDALETTO EUGANEO (PD) - Non si poteva festeggiare in modo migliore la prima candelina spenta da Irontech Motorsport che, in occasione dell'edizione numero quindici del Rally Città di Scorzè, consegnava agli archivi il primo anno di attività sportiva.

Un anno intenso, fatto di gioie e dolori, vissuto con l'obiettivo di veicolare nel panorama automobilistico nazionale il brand Irontech, realtà specializzata nella rimozione delle ammaccature senza utilizzo di stucco e vernice PDR (Paintless Dent Removal).

Nato dalla passione e della dedizione di Valerio Scettri il sodalizio patavino ha inserito in bacheca la seconda posizione di classe A7, al termine di un'edizione del Città di Scorzè che resterà negli annali come uno tra i più selettivi, per via di temperature proibitive.

Il gentlemen driver di Este, in coppia con il polesano Michele Barison, è quindi salito sul secondo gradino del podio, alla guida della Renault Clio Williams, con una gara solida, contraddistinta da un avvio ad alti livelli e dalla tenacia di gestire il rientro degli avversari.

A precederlo, in vetta alla classifica, solamente il vincitore assoluto delle edizioni 2007 e 2008, Mirko Carraro, con tutti gli altri ad inseguire.

“Dopo la delusione di Schio non potevamo chiedere di meglio” – racconta Scettri – “perchè, chiaramente, non pensavamo di poter impensierire assolutamente un piedone come Carraro. Il secondo posto ottenuto, assieme a Michele, è pari ad una vittoria per noi. Abbiamo ottenuto un altro podio in questa stagione, che ci gratifica molto, e lo abbiamo raggiunto in una delle gare più difficili dal punto di vista fisico. Il caldo era davvero insopportabile e le prove, seppur corte, erano rese davvero molto insidiose dallo sporco. Dei sette partiti siamo rimasti in quattro, ovvero quasi la metà di ritiri. Siamo molto soddisfatti perchè, con questo risultato, abbiamo festeggiato nel migliore dei modi il primo compleanno di Irontech Motorsport, chiudendo un ciclo che è iniziato, lo scorso anno, proprio su queste strade.”

Pronti, via e sull'inedita prova spettacolo “Base” Scettri si mette, da subito, in scia a Carraro, siglando il secondo tempo, posizione che non abbandonerà sino al traguardo.

Domenica si riparte, con undici crono da affrontare sotto un sole cocente: i primi cinque vivono sul duello, sul filo dei secondi, tra l'atestino ed il duo composto da Boscariol e Gaspari.

Al giro di boa la classifica provvisoria vede il portacolori di Irontech Motorsport confermarsi al secondo posto, con 3”1 su Boscariol e ben 20”1 su Gaspari.

La ripartenza, dopo la service area, vede Scettri ancora sugli scudi, prima che un problema alla pressione della benzina arrivi quasi a rimettere in gioco una seconda piazza consolidata.

“Durante la seconda parte della gara” – sottolinea Scettri – “abbiamo avuto problemi di pressione benzina, al punto da perdere quasi del tutto il vantaggio su Gaspari. Al via dell'ultima prova avevamo poco più di tre secondi di margine. Abbiamo gettato il cuore oltre l'ostacolo ed abbiamo vinto lo scontro diretto. Grazie a tutto il team, sia sul campo gara che a casa. Grazie.” 

 

9 agosto 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Trofeo Luigi Fagioli, Mancin è pronto

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Rivà, Michele Mancin, riparte dal secondo posto nel campionato Italiano velocità montagna, classe A 1600, per tentare l'assalto alla leadership dall'appuntamento di Gubbio

  • Non si poteva fare di meglio 

    MOTORI ROVIGO Il pilota adriese, Matteo Luise, protagonista di un weekend denso di problemi tecnici, chiude al terzo posto di classe, grazie alla determinazione di chi non si vuole arrendere mai

  • Il Motoclub Santa Fe non dimentica 

    MOTORI ROVIGO Domenica 19 agosto ritorna il memorial Zighe per ricordare l’amico Dario al Crossodromo Moto e Buse Sant'Apollinare

  • Crosara beffato

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Cavarzere, che per l'occasione era navigato dal polesano Luca Roccato, vede sfumare un meritato terzo posto, sulla penultima speciale, per noie tecniche

  • Un trofeo Scarfiotti di studio per Mancin

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Rivà, Michele Mancin, lontano dal ritmo dei migliori, chiude sul terzo gradino del podio ed incamera ottimi dati sulle nuove coperture Yokohama

  • L’adriese ci riprova 

    MOTORI ADRIA (ROVIGO) Il polesano Matteo Luise, dopo un lungo periodo di sosta, è di nuovo sugli sterrati finlandesi per riprendere, al volante della Fiat Ritmo, il discorso interrotto nella passata stagione

  • Navigatore polesano sul podio a Scorzè

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Cavarzere Luca Longhin, affiancato dall'adriese Luca Trovò, porta la sempre verde Peugeot 106 gruppo A sul podio, vincendo un caldo soffocante