CULTURA SAN BELLINO (ROVIGO) Ritorna Cantiere Arte, l’appuntamento è fissato per venerdì 31 agosto e sabato 1 settembre

Al via la quarta edizione

Baccaglini VW locator

Due giorni alla bellezza e alla sensibilità artistica offrendo diversi e variegati appuntamenti tra lo spettacolo, le visite guidate e gli incontri con l’autore e la cultura.

L’evento è patrocinato da Regione Veneto e Provincia di Rovigo


SAN BELLINO (RO) - La quarta edizione di Cantiere Arte andrà in scena venerdì 31 agosto e sabato 1 settembre nei luoghi più rappresentanti di San Bellino. L’evento, che si è fatto riconoscere negli anni per gli importanti temi affrontati della creatività, dei saperi e dei beni culturali è riconfermato nella veste di fine estate, dedicando i due giorni alla bellezza e alla sensibilità artistica offrendo diversi e variegati appuntamenti tra lo spettacolo, le visite guidate e gli incontri con l’autore e la cultura. 

Lo scorso anno la rassegna ha riscosso un grandissimo successo, avvicinando cittadini, visitatori e un folto pubblico al mondo delle arti e facendo scoprire nuovi angoli del territorio. L’organizzazione dell’anno 2018 è sempre a cura della Biblioteca Comunale di San Bellino e dell’associazione culturale L’Asino d’Oro, con l’ideazione e il coordinamento scientifico di Raffaele Campion, Flavia Micol Andreasi e Sara Caraccio pronti con entusiasmo a presentare il ricco programma insieme a tutto lo staff dei due enti che vi sta dietro. Regione del Veneto e Provincia di Rovigo hanno nuovamente dichiarato il loro apprezzamento all’iniziativa del piccolo comune altopolesano, riconoscendola con il prezioso patrocinio 

Il primo appuntamento della due giorni è fissato a venerdì 31 agosto alle ore 21 con il sensazionale spettacolo di teatro urbano “La Notte delle creature”nelle piazze e nelle ville del centro storico di San Bellino. Tra mitologia classica e leggende popolari del territorio del nord Italia il Molino Rosenkranz di Pordenone condurrà il pubblico in un magico viaggio con attori, figuranti mascherati e trampolieri musicisti, articolando un percorso tra il Municipio, Palazzo Tomanin, Villa Guarini, la Biblioteca Comunale e il campanile della Basilica. 

Il giorno seguente, sabato 1 settembre è dedicato a diversi incontri che spaziano dal patrimonio culturale alla musica sino alla storia. La mattinata inizia con la “Colazione con Guarini nel suo parco” presso Villa Guarini, dove si terrà una visita guidata, accompagnata da un bel ristoro di inizio settembre, con narrazioni intorno al luogo storico, al santo Bellino e alle opere composte da Battista Guarini sul finire del Cinquecento, antico proprietario del complesso. Nel pomeriggio Palazzo Tomanin dischiude le sue porte accogliendol’incontro con l’autore Emilio Casalini, giornalista e scrittore, presentando il suo ultimo libro “Rifondata sulla bellezza”, incentrato sul valore del patrimonio culturale italiano tra turismo e valorizzazione. Nell’attesa dello spettacolo serale il pubblico potrà visitare i laboratori e l’esposizione della Vetreria d’Arte Tomanin e intrattenersi con un aperitivo. Alle ore 21 è infatti previsto l’ultimo appuntamento della rassegna, lo spettacolo teatrale e musicale “Il nostro Faber” dei Suonatori Compulsivi Anonimi di Bologna,dedicato alla figura di Fabrizio De André, il poeta dalla musica italiana. 

 

 

 

 

10 agosto 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento